Basket, Roma batte Cremona 79-71
Ma è una piccola festa: troppa fatica
ALTRISPORT
ROMA - Ripresa confidenza con la vittoria grazie al successo di domenica scorsa a Caserta, Roma torna a vincere anche davanti al pubblico amico del PalaTiziano battendo la Vanoli Cremona per 79-71.
Ma alla Virtus scesa stasera in campo sul parquet dell'impianto capitolino serve metà partita per iniziare a carburare. Ad iniziare subito forte, infatti, sono proprio i ragazzi di coach Gresta che zittiscono il pubblico romano chiudendo la prima frazione sul 10-21. Nel secondo quarto, però, l'Acea, che paga un pò sul piano della fisicità (anche per la scelta di Calvani di tenere in panchina Lawal), ricuce dalla distanza e addirittura spreca con capitan Datome il canestro del vantaggio, quando il tabellone indica il 23-25 per gli ospiti. Poi i virtussini, stasera particolarmente fragili in difesa, sprofondano nuovamente e rientrano negli spogliatoi sul 30-38.

Ma alla ripresa dalla pausa lunga, Roma torna in campo più convinta e con un Lawal in più pronto a dominare sotto canestro: realizza così il break (7-0) che le permette di tornare in parità (43-43). La sorte del match si decide negli ultimi 15 minuti. Sulle ali dell'entusiasmo i virtussini trovano quindi con Taylor (21 punti a referto) la tripla del primo vantaggio. Un vantaggio su cui Roma chiude il terzo tempo (53-50). La partita però è tutt'altro che chiusa e la Vanoli, tenuta in partita da Stipanovic (18), non molla e lotta punto a punto (a 3' dal termine i padroni di casa conducono 67-66). Poi, però, il centro croato è costretto a lasciare per falli. Ne approfitta Roma, che vince. Ma che fatica.

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Messaggero.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Get Adobe Flash player