ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Sacchetti: «Diventare ct è un sogno che si avvera»

Sacchetti: «Diventare ct è un sogno che si avvera»

«È un sogno che si realizza, il raggiungimento di un importante obiettivo professionale». Così Romeo Sacchetti nella sua nuova veste di ct in pectore della nazionale italiana di basket. La sua presentazione è avvenuta oggi a Cagliari, dove gli azzurri stanno svolgendo la preparazione in vista dell'Europeo e sotto la guida dell'attuale commissario tecnico Ettore Messina. Il passaggio del testimone tra i due tecnici ci sarà solo dopo la rassegna continentale. Sacchetti, che nel corso della conferenza ha ricordato di essere «diventato ct dopo essere stato un giocatore della nazionale», esordirà sulla panchina azzurra il 23 novembre contro la Romania nel match di qualificazione ai Mondiali del 2019. Il tecnico ha ammesso di essere «emozionato» e ha ringraziato il presidente della Fip, Gianni Petrucci, e lo stesso Messina «per il quale ho tanta ammirazione e che considero l'allenatore italiano più importante, tra i primi due d'Europa». Nella sua lunga lista di ringraziamenti hanno trovato spazio tutte le squadre da lui allenate e «tutti i giocatori che mi hanno permesso di vincere, perché per vincere servono buoni giocatori».

Ad aprire la conferenza stampa è stato il presidente Petrucci. «Perché abbiamo scelto Sacchetti? La proposta è arrivata da Messina e mi ha trovato subito d'accordo -ha spiegato il numero uno della Fip-. Per un semplice motivo: sono innamorato di Sacchetti per la sua normalità. Normalità che ha dimostrato nella sua famiglia e nel suo percorso da grande giocatore prima e da grande allenatore poi. Dove è andato ha vinto. In silenzio, senza recitare. E nella vita conta vincere». «Qui in Sardegna lo conoscete bene, ha vinto tutto -ha detto ricordando l'exploit di Sacchetti con Sassari-. Stiamo investendo su una persona di indiscusso valore, tecnico e morale. In bocca al lupo Meo e in bocca al lupo a Messina per l'ormai imminente Europeo». Lo stesso Messina ha definito l'attuale allenatore della Vanoli Cremona «la persona più adatta in questo momento ad allenare la Nazionale». Nel giorno della sua presentazione al futuro ct è stato anche consegnato il premio per l'ingresso nell'Italia Basketball Hall Of Fame.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 5 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:50

Calcio, Inzaghi: "Lazio sfavorita ma tutto può succedere"
Video

Calcio, Inzaghi: "Lazio sfavorita ma tutto può succedere"

  • La Roma in partenza per la Spagna. Monchi: «Mahrez? Parlerò venerdì»

    La Roma in partenza per la Spagna. Monchi:...

  • Dall'Aglio, il ricordo degli ex compagni: «Era un grande amico»

    Dall'Aglio, il ricordo degli ex...

  • Federica Pellegrini al Foro italico: «L'Italia mi mancava»

    Federica Pellegrini al Foro italico:...

  • Monchi: «È strano vedere Totti nei panni di dirigente»

    Monchi: «È strano vedere Totti...

  • Defrel: «Per la Roma ho rifiutato altre offerte. Siamo da scudetto»

    Defrel: «Per la Roma ho rifiutato...

  • Monchi: «Per Mahrez siamo quasi al limite dello sforzo»

    Monchi: «Per Mahrez siamo quasi al...

  • Balotelli e la multa in Ferrari: «La solita Italia, si sta meglio in Francia»

    Balotelli e la multa in Ferrari: «La...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS