ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Prima punta e a capo 

 In Italia, nelle ultime due stagioni, la Juve ha vinto lo scudetto grazie alla difesa. Adesso ha preso il largo con l'attacco più prolifico: 67 reti. Il reparto arretrato più efficace è quello della Roma: 15 gol. Non basta, però, a Garcia per avvicinare i bianconeri. Per riuscirci, nel prossimo torneo, avrà bisogno di un top player in attacco. Perché la differenza, con la squadra di Conte, è tutta nel finalizzatore. Nelle 18 reti di Tevez in 30 giornate. Un anno fa, alla stessa giornata, i campioni d'Italia avevano raccolto dai due migliori attaccanti, Vucinc e Matri, 14 gol (7 a testa). L'argentino ne ha segnati addirittura 4 in più. Uno che fa per due e anzi meglio. Uno da scudetto. Come lo chiederà Garcia a Pallotta. Per giocare per il titolo.  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 26 Marzo 2014 - Ultimo aggiornamento: 23:24

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti