ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Itri, a Colleferro il terzo ko di fila. Ora la zona rossa dista solo 4 punti

L'attaccante dell'Itri Marciano

Tre ko in una settimana. Non è un buon momento di forma quello che sta attraversando l’Itri, che se un mese e mezzo fa era in auge per la sua rimonta in classifica e l’accesso storico alla finale di Coppa Italia contro l’Unipomezia, ora ha sciupato tutto il suo forziere. In breve tempo gli aurunci hanno perso male l’appuntamento clou della stagione e infilato una striscia negativa di risultati in campionato. Il ko di ieri al “Caslini” di Colleferro è stato a dir poco rocambolesco. Match in equilibrio fino alle battute conclusive, con le due squadre sull’1-1 per le reti di Compagnone per i rossoneri e il pari su rigore dell’esterno Marciano (9° centro) che ha riscattato l’errore della scorsa domenica dal dischetto quando si fece parare il tiro dal portiere del Racing Club Cojocaru. Poi nei minuti di recupero è arrivato il patatrac: in successione l’uno-due letale ancora di Compagnone e Massimiani che hanno condannato l’Itri alla terza sconfitta consecutiva facendolo precipitare poco sopra la zona retrocessione. Ora il margine sulle altre dirette concorrenti si fa esiguo e sono soltanto quattro le lunghezze di vantaggio sul Morolo, compagine che sembra nettamente in ripresa. Il discorso salvezza si è allargato anche al Msg Campano, che da una retrocessione in Promozione quasi matematica ha collezionato, nello spazio di tre giornate, due vittorie e un pareggio che gli hanno fatto ridurre ad un solo punto il distacco dalla terz’ultima. Ci sarà da lottare ancora fino al 7 maggio, anche se l’organico a disposizione del tecnico dell’Itri Davide Palladino lascia ben sperare per il rush finale. Arrivano ora tre match chiave: il derby interno con il Formia e la doppia trasferta contro Roccasecca e Audace Savoia prima dell’arrivo tra un mese dell’Arce che potrebbe rappresentare la gara della verità per Rossini e company.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:45

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio.
Di Massimo Caputi
Video

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio. Di Massimo Caputi

  • Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di Emiliano Bernardini

    Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di...

  • Spalletti: «Teniamo duro fino alla fine»

    Spalletti: «Teniamo duro fino alla...

  • Tavecchio: "Il commissariamento è un atto punitivo"

    Tavecchio: "Il commissariamento...

  • Nicchi: "Moviola in campo già dalla prossima stagione"

    Nicchi: "Moviola in campo già...

  • Florenzi: «Il mio infortunio non ha indebolito la Roma»

    Florenzi: «Il mio infortunio non ha...

  • Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

    Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

  • Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso non accetterei»

    Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS