ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

La Roma passeggia: travolto il Benevento 4-0. Doppio Dzeko regala il poker, autogol di Lucioni e Venuti

La Roma passeggia: travolto il Benevento 4-0. Doppio Dzeko regala il poker, autogol
di Lucioni e Venuti

dal nostro inviato
BENEVENTO La Roma non si ferma e vince anche la seconda gara consecutiva in campionato (nona di fila in trasferta per il nuovo record). Il viaggio in Campania si conferma, dunque, agevole: 4 a 0 contro il Benevento ultimo in classifica, con doppietta di Dzeko e gli autogol di Lucioni e Venuti. Non c'è storia in campo, come da pronostico. Ma la prestazione dei giallorossi non va sottovalutata. Perché è la sintesi del comportamento serio del gruppo che, a parte qualche inutile ricamo, ha cercato il risultato senza snobbare l'avversario che domenica scorsa era stato umiliato già dal Napoli al San Paolo. La concentrazione e l'applicazione entrano nel punteggio quanto le reti: quarta gara su cinque stagionali senza prendere gol. Contento Alisson, ma ancora di più Di Francesco.  
 

 

TURNOVER PREZIOSO
La rotazione funziona anche al Vigorito: 5 cambi anche contro il Benevento, proprio comesabato contro il Verona. Stavolta, con il debuttante Gonalons, entrano Peres, Jesus, Strootman e Perotti. E va avanti pure in corsa, formula imposta dagli impegni ravvicinati: dentro El Shaarawy, Gerson e Florenzi. Di Francesco pesa gli interpreti, valutandoli di partita in partita. Under fa un passo indietro, Peres in avanti. Kolarov è ancora decisivo, Dzeko oltre ai due gol prende pure un palo e una traversa, Perotti se si sposta da una fascia all'altra resta lo stesso e quindi non si smarrisce. Gonalons entra con il piede giusto, quello della verticalizzazione, e con le spalle larghe, per coprire i centrali Fazio e Jesus. Tengono anche loro, perché c'è organizzazione. Pellegrini ha il pressing nel dna. Ma Di Francesco lo vuole meno lezioso. Conoscendolo meglio di altri titolari, da lui pretende di più.   

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»
Video

Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»

  • Lazio-Torino, il videocommento di E. Bernardini

    Lazio-Torino, il videocommento di E....

  • La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto: sorride solo l'Inter. Il videocommento di Massimo Caputi

    La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto:...

  • Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo Trani

    Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo...

  • Di Francesco: “I rinnovi non mi meravigliano. Tanti ambiscono alla Roma”

    Di Francesco: “I rinnovi non mi...

  • Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti e non si è vinto niente"

    Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti...

  • Totti e il nome impronunciabile del bar: il saluto del capitano è esilarante

    Totti e il nome impronunciabile del bar: il...

  • Monchi: "La partita con il Chievo sarà la prova del nove"

    Monchi: "La partita con il Chievo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 40 commenti presenti
Clamer
2017-09-21 10:38:28
Buoni 3 punti con un avversario praticamente inesistente. Ai campani sarebbe bastato un Falcinelli qualsiasi per creare problemi, lo si è visto chiaramente nel primo tempo. Godiamoci la vittoria, meglio non pensare al resto.
lyon
2017-09-21 08:45:07
partita discreta, allenamento di campionato, possibiltà di migliorare la forma fisica visto che la tournee americana non l'ha permesso, vedo una Roma fisicamente migliorata e la grande rosa (con un bilancio negativo del calciomercato) permette un buon turnover necessario per le partite ravvicinate della Roma. Chi sbandiera utili di gestione come certi presidenti che si accontentano di una supercoppetta, si renderà conto che nel calcio contano le panchine lunghe e non solo il bilancio immacolato.
Alberone
2017-09-21 12:22:34
Non hai concluso...dove vuoi arrivare con la tua presunta panchina lunga?
lyon
2017-09-21 13:11:18
Ovviamente se hai una panchina lunga, puoi ruotare 5-6 giocatori contro il Verona e altri 5-6 contro il Benevento, poi contro l'Udinese metti altri freschi. Pensa che con il Benevento Defrel stava in panchina e Shick a Roma.Florenzi ha giocato 15 minuti, e Nainngolan stava a casa a vedere il Grande Fratello. Voi non avete nessuno, per cui sia a Genova (visto che squadrone il Genoa? 1-1 con il Chievo ieri...e poi dite a noi la fanfara...) che con il Napoli avete messo giocatori mezzi scassati che stanno tirando la carretta...tira e tira, si rompe. Se vuoi ti faccio un disegnetto così capisci bene che con 13-14 giocatori e un utile di 30 milioni non si va da nessuna parte. E stiamo appena a settembre. Ciao Big tree.
Alberone
2017-09-21 13:45:32
Continui a non concludere. dove vuoi arrivare? Scudetto, vincere la Champions, vincere l'EL, vincere la coppa Italia...continui ad essere reticente in tal senso. Paura di fare la solita figura del pallonaro o cosa?

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS