ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Douglas Costa: «La Juve? Un'opportunità da cogliere al volo. Obiettivo Champions»

Douglas Costa: «La Juve? Un'opportunità da cogliere al volo. Obiettivo Champions»

Obiettivo Champions, proprio come la Juve. Douglas Costa ha scelto la Juve per rilanciarsi e inseguire quella coppa che non ha mai vinto. “Voglio aiutare la squadra a vincere la Champions, sono convinto di poter dare il mio contributo, a Cardiff è mancata solo un po’ di fortuna. La Juve è una squadra importante, mi ha sempre esaltato. Quando ho avuto l’opportunità di farne parte non ho avuto dubbi. Ho già parlato con Allegri, giocherò dove mi chiederà: allo Shakhtar ho giocato ala destra, al Bayern a sinistra”.

 





Poco spazio al Bayern, pronto a scatenarsi con Higuain; lo spettacolo è garantito. “Il campionato italiano è perfetto, di livello, spero di adattarmi molto in fretta. Il lato negativo è che è molto molto fisico, Vidal è un mio grande amico, mi ha detto che la Juve è un’ottima squadra, ho voluto seguire il suo consiglio, arrivo nel momento giusto: io non ho mai vinto la Champions, spero di portare la Juve a grandi successi internazionali. Ancelotti è un bravo allenatore, ma io ragiono in modo un po’ diverso, voglio giocare di più, ma sono molto grato a lui e al Bayern. Non ho nulla da dimostrare alla mia ex squadra, voglio che la Juve sia soddisfatta e che sia convinta di aver fatto la mossa giusta nel darmi fiducia. Con Higuain avremo la possibilità di segnare molte reti insieme, come con Luiz Adriano”.


Douglas arriva, mentre Leo ha salutato: “So che Bonucci è un giocatore molto importante, è stato qui 7 anni, non sono io la persona che deve valutare la situazione e la sua cessione. Come io ho lasciato il Bayern, lui ha lasciato la Juve, Allegri sarà quale giocatore schierare al posto suo. La Juve è una squadra che vince sempre, è arrivata in finale due volte su tre anni, ha grandi possibilità di crescita, sono arrivato nella squadra perfetta”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Derby Roma-Lazio, saluti romani e cori antisemiti a Ponte Milvio: «Giallorosso ebreo»
Video

Derby Roma-Lazio, saluti romani e cori antisemiti a Ponte Milvio: «Giallorosso ebreo»

  • Crozza-Ventura: «L’importante era non mollare mai e io non ho mollato neanche un centesimo»

    Crozza-Ventura: «L’importante...

  • Inzaghi: «Derby sia all'insegna dello sport e dello spettacolo»

    Inzaghi: «Derby sia all'insegna...

  • Di Francesco: «Ancelotti garanzia per il futuro della Nazionale»

    Di Francesco: «Ancelotti garanzia per...

  • Di Francesco: "Schick ha una fibrosi muscolare. Lo voglio in condizioni ottimali"

    Di Francesco: "Schick ha una fibrosi...

  • Di Francesco: "Il derby è una partita che va al di là della classifica"

    Di Francesco: "Il derby è una...

  • Dimissioni sconosciute: esonerato Ventura, Tavecchio rimane al suo posto. Il commento di Massimo Caputi

    Dimissioni sconosciute: esonerato Ventura,...

  • Nicchi: «Noi arbitri al Mondiale ci andiamo comunque»

    Nicchi: «Noi arbitri al Mondiale ci...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS