ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Germania, va in rete con l'avversario a terra in attesa dei soccorsi: Eismann segna uno dei gol più scorretti di sempre

Va in rete con l'avversario infortunato: ecco chi è l'autore del gol più scorretto di sempre Video

Altro che fair play. Lealtà e buone maniere non appartengono di certo al ventinovenne Sӧren Eismann, che da sconosciuto (ai più) calciatore della terza serie tedesca, con un gesto di rara antisportività, in un attimo si è trasformato nel simbolo mondiale della scorrettezza applicata al mondo del pallone.

La vita anonima di Eismann, centrocampista di modestissima caratura, è cambiata repentinamente al 56esimo minuto di Carl Zeiss Jena-Meppen, quando, con un compagno a terra e un avversario fermo in attesa dei soccorsi, non ha esitato un attimo a rubare il pallone a quest’ultimo e a dirigersi verso la porta degli ospiti per realizzare la rete (decisiva) del 2-2. Il tutto per la ovvia e comprensibile rabbia dei giocatori del Meppen, che hanno reagito scatenando (quasi) una rissa in campo, e per l’indignazione del web, che ha fatto diventare il video della sua “prodezza” virale.




Il buon (si fa per dire) Sӧren, che, professionista dal 2010, attualmente veste addirittura i gradi di capitano del Carl Zeiss Jena, protagonista nella stagione 1980-81 di una finale di Coppa delle Coppe, raggiunta anche a scapito della Roma, sconfitta per 4-0 nel match di ritorno dei sedicesimi, invece, ha continuato a sfoggiare la sua cinica imperturbabilità, la stessa messa in mostra dopo l’episodio incriminato: niente scuse e, a quanto pare, nessun pentimento. Della serie, “cosa volevate che facessi?”.

Chissà se la medesima domanda retorica, a suo tempo, aveva popolato pure i pensieri di Luiz Adriano, altro “gentiluomo” del pallone che molti hanno accostato a Eismann. L’attaccante brasiliano, dal 2015 al 2017 oggetto misterioso del disastrato Milan di fine ciclo berlusconiano, nel 2012 infatti fece parlare di sé per una rete “furbina” realizzata al venticinquesimo di Nordsjaelland – Shakhtar Donetsk, match disputatosi nella sfavillante cornice della Champions Leauge: con i giocatori del Nordsjelland fermi in attesa del pallone, che Willian si era incaricato di restituire loro dopo un’interruzione decisa dall’arbitro, invece di farsi da parte, regola non scritta del calcio in questi casi, il bomber dello Shakthar si avventò sulla sfera e, tra l’incredulità generale, scartato il portiere, fece gol. Anche allora piovvero fischi e polemiche, a cui il “reprobo” verdeoro rispose giustificandosi con la scusa di essere stato vittima di un malinteso. Sarà ma, tra un Eismann e un Luiz Adriano, probabilmente c’è poco da fraintendere ed equivocare: di galantuomini e di ammiratori del fair play il calcio è sempre meno nutrito.
 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»
Video

Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»

  • Lazio-Torino, il videocommento di E. Bernardini

    Lazio-Torino, il videocommento di E....

  • La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto: sorride solo l'Inter. Il videocommento di Massimo Caputi

    La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto:...

  • Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo Trani

    Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo...

  • Di Francesco: “I rinnovi non mi meravigliano. Tanti ambiscono alla Roma”

    Di Francesco: “I rinnovi non mi...

  • Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti e non si è vinto niente"

    Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti...

  • Totti e il nome impronunciabile del bar: il saluto del capitano è esilarante

    Totti e il nome impronunciabile del bar: il...

  • Monchi: "La partita con il Chievo sarà la prova del nove"

    Monchi: "La partita con il Chievo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
salmilano
2017-09-21 17:58:06
"...homo homini lupus...".
LUPOBIANCO62
2017-09-21 10:46:12
Il regolamento parla chiaro: ci si ferma solo al fischio dell'arbitro. Certo... poi c'è il regolamento non scritto, ovvero quello del fair play e della lealtà sportiva. Credo che le federazioni dovrebbero intervenire in merito e disciplinare chiaramente l'evenienza di tali episodi; molte volte capita che si fermi il gioco non tanto perchè preoccupati di far soccorrere un calciatore a terra (compagno o avverrsario) bensì per perdere tempo. E' già previsto che solo l'arbitro possa fermare il gioco ma si dovrebbe anche sanzionare il break da pae di un giocatore... se vuole fermare il gioco deve buttare la palla fuori, altrimenti si continua a giocare. Mi chiedo quanto ci vorrà ancora per l'introduzione del tempo effettivo
James1
2017-09-20 17:22:40
Da pischello io giocavo da attaccante... e ogni allenatore che ho avuto mi ha sempre detto... "non importa se credi che sei in fuoriigioco... tu continua a giocare fino a che non senti il fischio dell'arbitro... e segna"... Eismann ha fatto cosi... e credo abbia fatto bene... i giocatori in divisa bianca dovrebbero essersela presa con il loro compagno che si e' fatto rubare la palla... se propio voleva l'intervento degli assistenti (peraltro innecessario), avrebbe potuto calciare la palla fuori... quindi non vedo nessuna mancanza di "fair play" ma un estrema stoltezza del giocatore in divisa bianca.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS