ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter, Spalletti: «Totti? Scrivete quello che vi pare»

Inter, Spalletti: «Totti? Scrivete quello che vi pare»

«Totti? Scrivete quello che vi pare, vi firmo una risposta in bianco. Chiaro, se lo incontrerò, lo abbraccerò». Parole di Luciano Spalletti alla vigilia di Inter-Roma: «Non è una gara decisiva per la Champions».
 
Champions League. «Se è una sfida decisiva? È ancora presto. Si sa che una gara così può darti entusiasmo e convinzione, ma ci sono troppe partite. Basta guardare la classifica di ogni anno a metà campionato e poi in fondo».
 
Inter. «Non credo che abbiamo perso molte cose. In alcune circostanze abbiamo fatto meglio, altre peggio, ma non ho visto sbalzi nei comportamenti se non in qualche frangente».
 
Atteggiamento. «Dobbiamo continuare a lavorare nella maniera corretta, perché per diventare da titolo bisogna fare cose importanti. Anche durante la settimana bisogna lavorare in un certo modo. Siamo soddisfatti e contenti del nostro lavoro. Questa settimana abbiamo fatto molte cose e il risultato della partita si vedrà. Spesso lavorare giusto è più importante che lavorare duro. Noi abbiamo fatto entrambe le cose».
 
Andata con la Roma. «»Diciamo che abbiamo avuto un buon equilibrio e ci sono girati bene alcuni episodi. Poi abbiamo pagato più avanti. Domani sarà vietato distrarsi, ci sono calciatori che risolvono la gara con qualsiasi episodio. Come perdi di vista la partita o esci dalla concentrazione del momento può accadere di tutto. È un po’ come scendere dallo Stelvio senza mani, dobbiamo tenere le mani salde sul manubrio».
 
Joao Mario. «Ha fatto delle buone prestazioni. Quando l’ho messo in corsa, ha fatto forse meglio che dall’inizio, ma penso abbia dato il suo contributo ai risultati generali. Le posizioni in campo di ogni giocatore sono cose un po’ soggettive».
 
Rafinha. «Sono sempre soddisfatto dell'operato dei nostri professionisti. Collaboro con loro 24 ore su 24, sono competenti e hanno qualità. Sono in sintonia con loro. Nel caso di Rafinha sta a noi fargli ritrovare la condizione, non il contrario. Si rischia altrimenti di mandare un messaggio distorto a chi ha pedalato qui ad Appiano fino a questo momento».
 
Passato alla Roma. «Ci sono molti significati nella mia esperienza a Roma. Professionalmente mi porto dietro i risultati che non sono riuscito a fare. Nell’anno e mezzo fatto mi porto dietro 14 sconfitte, 82 gol subiti, i due derby persi. Una volta che non abbiamo vinto il campionato e una volta che siamo arrivati un punto dietro il Napoli. Nelle tre stagioni prima ho perso tre finali, ho subito cinque eliminazioni, tre derby persi, 49 sconfitte, 263 gol subiti. Me li porto dietro perché devo migliorare».
 
Totti. «Su Francesco vi firmo una risposta in bianco: scrivete quel che vi pare. Non sto a usare aggettivi perché li ho detti tutti. Allenandolo ti rendi conto del fenomeno che è stato. Per quanto riguarda i rapporti, le complicazioni tra le persone sono le cose in sospeso, quelle non chiarite. Io a lui ho detto tutto. Mi sono comportato come mi dovevo comportare, secondo quel che è stato il giorno dopo giorno. Ed è chiaro che se lo incontrerò allo stadio lo saluterò, come farò con tutti gli altri calciatori. Ho passato con lui quasi sei stagioni. Lo abbraccerò come tutti. Ho passato con questi calciatori momenti bellissimi ed emozionanti, è come ritrovare gli amici d’infanzia. Sarà un piacere incontrarli sempre, perché non c’è solo il risultato della partita. Saranno molte altre cose».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani
Video

Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani

  • Di Francesco: «Il distacco dal Napoli? Negligenza e sfortuna»

    Di Francesco: «Il distacco dal Napoli?...

  • Olimpiadi invernali, Moioli oro nello snowboard cross

    Olimpiadi invernali, Moioli oro nello...

  • Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di Emiliano Bernardini

    Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di...

  • Lazio, allenamento a Formello prima della partenza per Bucarest

    Lazio, allenamento a Formello prima della...

  • Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli incredibili scivoloni a PyeongChang 2018

    Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli...

  • Daniele De Rossi firma autografi all'Adidas store

    Daniele De Rossi firma autografi...

  • Cavalli a Roma, l'elite del salto ostacoli nella Capitale

    Cavalli a Roma, l'elite del salto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
Nikita
2018-01-20 18:20:45
Sarebbe pure ora di finirla con le domande su Totti.
dragonereale
2018-01-20 16:27:45
spalletti il perdente spocchioso e arrogante? ma per favore...
papa max roma
2018-01-20 16:08:00
mi interesserebbe di piu' sapere cosa Romina pensa della Lecciso .. o cosa la sorella di Belen ha raccontato della sua esperienza nella casa Vip a stretto contatto col giovane Moser .. ormai Totti non e' piu' un giocatore dlla Roma ma un Dirigente accompagnatore .. chi chiede che lavoro faccia, lo chieda a Peruzzi ,che lo fa gia' da un paio d' anni nella Lazio, e vedra' che la risposta sara' esaustiva .. e Spalletti non e' piu' (purtroppo .. ma, in fondo in fondo, anche meglio cosi' .. magari in futuro troveremo qualcosa di meglio ..) l' allenatore della Roma e dei suoi fatti sportivi mi interessa quindi molto meno che non sono ne' un tifoso dell' Inter ne' uno che tifa contro ..

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS