ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

​Italia, la strana vigilia di De Rossi: il toto formazione lo dà in panchina

​Italia, la strana vigilia di De Rossi: il toto formazione lo dà in panchina

dal nostro inviato
MILANO Che strana vigilia quella che sta vivendo Daniele De Rossi. Il toto formazione lo dà in panchina contro la Svezia, a San Siro. L'ultimo appello per l'Italia, l'ultimo per lui e non solo. Tutti i "senatori" sono chiamati allo sforzo supplementare per non riporre in cantina il sogno Mondiale e per continuare a vestirsi di azzurro.

Ma lui, Daniele tifoso della Roma e della Nazionale, è il senatore che non potrà contribuire personalmente al verdetto finale, o almeno non sarà nella formazione di inizio partita. Lui che questa Nazionale la conosce da 13 anni, dal settembre del 2004, quando ha esordito, con gol, a Palermo contro la Norvegia e ora rischia di lasciare dopo un autogol, quello di Solna; lui che ad oggi è il miglior marcatore in attività (21 reti) con addosso la maglia azzurra; lui che la casacca della Nazionale l'ha vestita per 117 volte, vincendo anche un Mondiale, nel 2006, a ventitré anni.

Ventura stavolta sceglie di puntare su altri, su forze più fresche a centrocampo: Daniele a Solna non è stato brillante, e la seconda partita in tre giorni potrebbe soffrirla più di altri, visto che non è più un ragazzino, ha 34 anni e non sono pochi. Il tempo passa, brutalmente. Ma il discorso vale per lui e non per Barzagli, che di anni ne ha addirittura due più di lui. Barzagli, come De Rossi, andrà in campo come fosse l'ultima volta. Lui sì, può decidere, Daniele no. In caso di sconfitta i senatori dovranno salutare la Nazionale e la Nazionale dovrà salutare (e ringraziare) i senatori.

Per Buffon, stesso discorso di Barzagli e De Rossi. Diverso se l'Italia, e le possibilità ci sono, si qualificherà per la fase finale in Russia. La BBC, De Rossi accompagneranno ancora la Nazionale e ne saranno protagonisti e trascinatori e lui sarà il primo a esultare. Tutto in una notte, insomma, sotto i riflettori di San Siro. Ce la metteranno tutta per regalarsi questo sogno: De Rossi non avrà il destino nei suoi piedi, ma in quelli di alcuni amici con cui ha diviso mille battaglie azzurre. Sarà bello lo stesso, ma non proprio la stessa cosa.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arbitro Chapron perde la testa
Video

Arbitro Chapron perde la testa

  • Intervista a Paolo Barelli di Massimo Caputi

    Intervista a Paolo Barelli di Massimo Caputi

  • Con gli occhi di una campionessa: Sofia Goggia si racconta in 90 secondi

    Con gli occhi di una campionessa: Sofia...

  • Monchi e Baldissoni rientrano a Roma dopo il meeting a Londra

    Monchi e Baldissoni rientrano a Roma dopo il...

  • Andrea Petkovic, show in campo

    Andrea Petkovic, show in campo

  • Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli

    Machach a Villa Stuart per le visite mediche...

  • Roma, Castan a Villa Stuart per le visite mediche con il Cagliari

    Roma, Castan a Villa Stuart per le visite...

  • Panini, presentato il nuovo album dei calciatori

    Panini, presentato il nuovo album dei...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
peter rei
2017-11-13 14:17:16
io voglio DDr, Florenzi e Sciaraui titolari!! Per 90 minuti più eventualmente i supplementari. Forza Azzurri!!
sognatore romanista
2017-11-13 18:48:45
Io NO! Meglio che siano i Gagliardini, i Gabbiadini, i Chiellini, i Bonucci e i Belotti a prendersi la responsabilita' del fallimento! Perche' stai sicuro che se anche uno di loro sta in campo, in caso di sconfitta sara' il capro espiatorio designato... non lo saranno i calciatori delle squadre del nord.
Tonymoss
2017-11-13 13:39:56
Partita molto difficile... non per il valore degli avversari; ma per le nostre deficienze. Speriamo in una partita "gagliarda", in una squadra "corta", veloce e aggressiva. La vedo dura!
sognatore romanista
2017-11-13 19:35:14
Pia illusione...la squadra fara' fuori Ventura, e' in atto un braccio di ferro tra i calciatori e la Federazione, e Stravecchio ha gia' commesso il fatal error, confermando Sventura alla guida, come lo stesso ha dichiarato subito dopo, dicendo che questa non sara' la sua ultima partita in nazionale! Se invece avesse accettato il fatto, magari promettendo, in separata sede, che se si fossero qualificati avrebbe cambiato tecnico, dandogli un personaggio di livello internazionale in grado di competere ai mondiali senza il rischio di fargli fare figuracce impietose, forse stasera la storia poteva cambiare. Non lo ha fatto, e anche lui andra' a fondo insieme a Sventura... ai calciatori in fondo non interessa granche' di andare in Russia...loro pensano ai loro club, e a farsi le meritate vacanze ai caraibi o in polinesia.
vincenzone
2017-11-13 11:35:43
DDR restera' una palla di piombo al piede della magggica. Inciampa....nelle sue occhiaie.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS