ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Juventus-Inter 0-0: molto rumore per nulla, sorridono le inseguitrici

Juventus-Inter 0-0: molto rumore per nulla, sorridono le inseguitrici

Ai punti l’avrebbe vinta la Juventus, ecco perché lo 0-0 dello Stadium è un punto guadagnato per l’Inter di Spalletti, ancora imbattuto e primo in classifica ma con la possibilità di subire il controsorpasso del Napoli domani. L’Inter gioca per arginare la Juve, e ci riesce anche perché Mandzukic e Higuain sono in serata storta e Dybala in panchina. Allegri sceglie il 4-3-3 con Cuadrado a destra, Mandzukic a sinistra e Higuain centravanti, Spalletti risponde con il 4-2-3-1 e Brozovic con Candreva e Perisic alle spalle di Icardi.
 

 

Lo spauracchio della Juventus non tira mai in porta, Benatia e Chiellini lo controllano senza troppi sforzi, mentre la Juve ha sui piedi – e sulla testa - di Mandzukic almeno 4 occasioni nitide ma il croato sbaglia tutto quello che può sbagliare ed esalta Handanovic. Sulla destra Cuadrado è scatenato e sforna missili che nessuno riesce a deviare in rete. Un cross intelligente proprio di Cuadrado dopo 8 minuti libera Mandzukic in area piccola, tiro debole su Handanovic, e ribattuta di testa su cui vola Miranda. Gara fisica e gioco poco fluido, Chiellini provvidenziale in un paio di occasioni pericolose ma Szczesny non viene impegnato quasi mai. Nel finale di primo tempo clamorosa traversa di testa, sempre di Mandzukic, che sbaglia una palla solo da spingere dentro a inizio ripresa. Entra anche Dybala ma non cambia l’inerzia di una partita che la Juve prova a sbloccare in tutti i modi, mentre l’Inter non prova a vincere, nerazzurri ancora imbattuti ma la Juve c'è, e chiude il suo mini ciclo di ferro con due vittorie contro Napoli e Olympiacos e un pareggio.

LEGGI LA CRONACA

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Intervista a Paolo Barelli di Massimo Caputi
Video

Intervista a Paolo Barelli di Massimo Caputi

  • Con gli occhi di una campionessa: Sofia Goggia si racconta in 90 secondi

    Con gli occhi di una campionessa: Sofia...

  • Monchi e Baldissoni rientrano a Roma dopo il meeting a Londra

    Monchi e Baldissoni rientrano a Roma dopo il...

  • Andrea Petkovic, show in campo

    Andrea Petkovic, show in campo

  • Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli

    Machach a Villa Stuart per le visite mediche...

  • Roma, Castan a Villa Stuart per le visite mediche con il Cagliari

    Roma, Castan a Villa Stuart per le visite...

  • Panini, presentato il nuovo album dei calciatori

    Panini, presentato il nuovo album dei...

  • Lazio, Lotito: “Investiamo sulla storia. Siamo un esempio”

    Lazio, Lotito: “Investiamo sulla...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
lillo65
2017-12-10 18:09:14
abbiamo visto come sorridono le inseguitrici! tutti a criticare l'inter ma siamo primi e imbattuti, e roma napoli e juve dovranno venire a s.siro
papa max roma
2017-12-09 20:23:27
Brozovich .. con i capelli come il Ghiro del Miele .. grande coraggio, resistente al veleno del Cra , ma un nanetto .. i Leoni ci giocano e poi se lo magnano .. Brozovich e' ben piu' alto del Ghiro del Miele .. ma stasera tifo Juve .. ciao Spalle' ..

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS