ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, Sarri: «Il Feyenoord ci metterà in difficoltà»

Sarri: «Il Feyenoord ci metterà in difficoltà»

Dico che è importante, per non dire che è decisiva». � chiaro Maurizio Sarri, alla vigilia di Napoli-Feyenoord, dopo il ko in Ucraina contro lo Shakhtar: il match di domani sera al San Paolo è già da dentro o fuori. Vincendo, gli azzurri, si rilanciano nel girone, un risultato negativo li costringerebbe a un dispendioso, in termini di energie, tentativo di rimonta o alla lotta per il terzo posto per l'Europa League, considerata poco affascinante dal club. Il Napoli ci arriva in un'atmosfera strana: i record e la partenza bomba in campionato sono stati oscurati oggi dall'infortunio di Arek Milik che è stato operato a Roma ai legamenti del ginocchio destro. Dopo aver saltato tutta la scorsa stagione per il ginocchio sinistro ko, il nuovo infortunio lo terrà nuovamente fuori fino a febbraio. Praticamente una mazzata. Sarri cerca di andare avanti e 'rimbalzà le critiche sul mercato: «Se rimpiango la cessione di Pavoletti e Zapata? Mica sono il presidente o il direttore sportivo? E poi non è facile tenere un giocatore con la prospettiva di essere il terzo in graduatoria in un squadra che gioca con una punta centrale». La punta comunque c'è ed è Dries Mertens, che non vede l'ora di fare bella figura contro il Feyenoord a cui ha già segnato due volte con la maglia del Psv Eindhoven. «Ricordo Mertens da esterno - ha detto il tecnico dei campioni d'Olanda Van Bronckhorst - ma ha fatto enormi progressi». Già, e questo rincuora non poco Sarri: «La situazione è diversa rispetto al ko di Milik dello scorso anno, allora ci colse impreparati, ora una punta centrale ce l'abbiamo». E il tecnico toscano punterà su di lui e sul tridente con Insigne e Callejon domani sera, in un San Paolo 'freddinò non solo per l'autunno incipiente a Napoli: sono circa 30.000 quelli che hanno risposto presente al richiamo della Champions League, mentre le porte sono state sbarrate ai tifoso olandesi, con buona pace delle fontane partenopee.

Un atteggiamento che forse i tifosi condividono con i giocatori azzurri, per stessa ammissione di Sarri. «Inconsciamente - ammette il tecnico - credo che la squadra possa preferire il campionato alla Champions League, per il semplice fatto che qui lo scudetto manca da trent'anni. È una scelta sbagliata a questo punto della stagione ma, ripeto, potrebbe essere inconscia e dobbiamo combatterla pensando alla singola partita e alla prestazione». Una prestazione che in Europa dovrà essere convincente. Il rischio che Sarri non esprime è che il Napoli pensi di poter ormai vincere anche le partite 'sporchè, cosa che inorgoglisce gli azzurri: «Due anni fa la partita con la Spal non l'avremmo vinta», dice Jorginho che domani sarà in cattedra a centrocampo con Allan e capitan Hamsik, mentre in difesa giocheranno i quattro titolarissimi Hjsay, Albiol, Koulibaly e Ghoulam. Sarri, infatti, non si fida e teme il Feyenoord dopo aver passato una giornata chiuso in sala video a rivedere le ultime gare degli olandesi, che per la verità non stanno benissimo visto che hanno perso due gare di campionato dopo aver subìto un poker a Manchester, sponda City: «Non credo siano in crisi - avvisa Sarri - ho visto la partita con il Nac Breda e la prestazione mi è piaciuta. Hanno preso un contropiede e c'è stato un errore del portiere per questo hanno perso. Sarà una partita difficilissima».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Roma in partenza per Londra
Video

La Roma in partenza per Londra

  • Russia 2018, Svezia avversario da rispettare, ma nessun timore
Il videocommento di Massimo Caputi

    Russia 2018, Svezia avversario da...

  • Roma, Di Francesco scherza con i giornalisti durante la rifinitura

    Roma, Di Francesco scherza con i giornalisti...

  • Roma, rifinitura in vista del Chelsea

    Roma, rifinitura in vista del Chelsea

  • Napoli e Lazio sono certezze, Juve e Roma un cantiere, l'Inter un pericolo per tutte
Il videocommento di Massimo Caputi

    Napoli e Lazio sono certezze, Juve e Roma un...

  • Juve-Lazio, l'emozione di Strakosha

    Juve-Lazio, l'emozione di Strakosha

  • Roma-Napoli 0-1: il videocommento di Ugo Trani

    Roma-Napoli 0-1: il videocommento di Ugo...

  • Juve-Lazio, le parole di Allegri

    Juve-Lazio, le parole di Allegri

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS