ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Commuove Pelé con le stampelle: «Dio mi ha dato nuovi scarpini»

Quell’uomo di una certa età, pure con la vita che s’è allungata, che s’appoggia al deambulatore, volava. Un giorno, al Messico, finale mondiale di calcio del ‘70, saltò fin sulle nuvole. E Tarcisio Burgnich, l’azzurro che saltò con lui, ha sempre raccontato tra l’ammirato e l’incredulo che, tornato con i piedi a terra, l’altro era ancora lassù e il pallone era nella porta dell’Italia. Pelè era il migliore di allora, forse il migliore di sempre (la...


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO





Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani
Video

Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani

  • Di Francesco: «Il distacco dal Napoli? Negligenza e sfortuna»

    Di Francesco: «Il distacco dal Napoli?...

  • Olimpiadi invernali, Moioli oro nello snowboard cross

    Olimpiadi invernali, Moioli oro nello...

  • Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di Emiliano Bernardini

    Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di...

  • Lazio, allenamento a Formello prima della partenza per Bucarest

    Lazio, allenamento a Formello prima della...

  • Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli incredibili scivoloni a PyeongChang 2018

    Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli...

  • Daniele De Rossi firma autografi all'Adidas store

    Daniele De Rossi firma autografi...

  • Cavalli a Roma, l'elite del salto ostacoli nella Capitale

    Cavalli a Roma, l'elite del salto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS