ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma, dal Genoa al Qarabag, l'urlo Champions ha il nome di Diego Perotti

Roma, dal Genoa al Qarabag, l'urlo Champions ha il nome di Diego Perotti

Diego Perotti cade e si rialza. Porta con se la palla, appoggiata a quel collo del piede, argentino come Maradona ma lontano da Maradona il pibe. Ma questo Diego di Mararona ha il nome e la nazionalità e oggi, con qualche anno di ritardo rispetto alle sue qualità naturali, si sta affermando a livello internazionale. I gol decisivi al Chelsea e al Qarabag hanno fatto il giro del mondo e ora tutti ci siamo accorti di che giocatore sia Diego Perotti, che con Di Francesco ha ritrovato gli stimoli dopo aver regalato la Champions a Spalletti con quel gol all'ultimo respiro con il Genoa, ma che da Spalletti si sarebbe separato volentieri. Ma poi Lucio ha scelto l'Inter e Diego ha deciso di amare ancora la Roma. Questa qualificazione porta la sua firma, così come quella di Dzeko, di El Shaarawy, di Di Francesco e non possiamo elencarli tutti. Ma vedere quel numero 8 correre e danzare con la palla al piede, ti fa apprezzare ancor di più l’essenza del calcio, ovvero la tecnica, l'ispirazione. Perché ogni squadra ha almeno un calciatore così, uno che accelera, strappa e ti dà sempre la sensazione di portarti alla vittoria. Il Chelsea ha Hazard, la Roma Perotti. Chelsea e Roma agli ottavi. Anzi, Roma e Chelsea agli ottavi. Prima Perotti, poi Hazard. Arrivederci a febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Monchi: "La Roma non sta smobilitando, ma ascolto le offerte"
Video

Monchi: "La Roma non sta smobilitando, ma ascolto le offerte"

  • Karsdorp: controlli medici a Villa Stuart

    Karsdorp: controlli medici a Villa Stuart

  • Di Francesco: “Pressioni e mercato possono condizionare i giocatori”

    Di Francesco: “Pressioni e mercato...

  • Costacurta: «Vorrei che negli stadi si...

  • Di Francesco al convegno “Il calcio e chi lo racconta”

    Di Francesco al convegno “Il calcio e...

  • Torino, Damascan il nuovo granata

    Torino, Damascan il nuovo granata

  • Golf for Autism

    Golf for Autism

  • Inzaghi sul Var

    Inzaghi sul Var

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
papa max roma
2017-12-06 11:36:35
Ho visto una buona Roma, che mai e' diventata nevrastenica o che abbia ceduto anche quando le sue avversarie erano evidentemente piu' forti .. se la personalita' di una squadra di calcio e' l' essenza dello spirito del suo allenatore, allora devo dire che DiFra , anche se non famoso e senza palmares internazionali o ancoe solamente italiani, ha gia' superato, abbndantemente, le imprese internazionali di Spalletti e Garcia .. chi sa cosa sia successo a Manchester e in casa nostra con il Bayern e col Porto e fuori con il Barca, sa di cosa io parli .. poi bisogna anche riconoscere che questa squadra ha anche buoni giocatori che Garcia e Spalletti se li sognavano la notte e cascavano dal letto tutti sudati .. ma qualcuno di loro ce lo avevano .. ed oggi e' diventato bravo o molto bravo anche grazie a DiFra .. o soprattutto grazie a DiFra .
Dromana
2017-12-06 09:45:45
Questa qualificazione porta il nome di chi? Er geco colle ventose? Solo l'angelo custode delle pipparsugo poteva scrivere 'na castronata del genere!
wilmessaggero
2017-12-06 06:44:40
Grazie , Diego , sei grande !!!
wilmessaggero
2017-12-05 23:26:59
E ora vediamo che dicono i laziali , che gia' festeggiavano la nostra eliminazione quando sono usciti i gironi . Ma gia' lo so : banalita' e frasi fatte - degne del loro tifo viscido e insulso - del tipo : " E che , avete vinto la Champions ? "

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS