ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma, Di Francesco: «Aggrediamo il Qarabag e prendiamoci la qualificazione»

Foto Gino Mancini

Eusebio Di Francesco con la vittoria contro il Qarabag potrebbe raggiungere gli ottavi di Champions League da primo in classifica in un girone complesso con Chelsea e Atletico Madrid: «È una partita che va aggredita dall’inizio, con la nostra mentalità. Cercheremo di non farli respirare. Voglio una partenza determinata, così i rischi saranno inferiori». Su un testa a testa in campionato: «Mi giocherei lo scudetto contro l’Inter». Ecco le parole del tecnico in conferenza stampa. 
 
Perotti e Nainggolan. «Saranno entrambi convocati e a disposizione per il Qarabag. Ne siamo molto felici. Stiamo valutando Kolarov per un leggero affaticamento muscolare, ma quasi sicuramente anche lui sarà della partita».
 
Primo posto nel girone. «Noi pensiamo solo a questa gara e sulle nostre forze. Il nostro destino passa da noi, poi quello che sarà, sarà. Il nostro obiettivo è andare agli ottavi». 
 
Il Qarabag. «È una partita che va aggredita dall’inizio, con la nostra mentalità. Cercheremo di non farli respirare. Voglio una partenza determinata, così i rischi saranno inferiori. Il Qarabag ha fatto molto bene in trasferta, non sono la squadra della prima gara contro il Chelsea. Vanno presi con le molle, noi sappiamo che se giochiamo al massimo possiamo prevalere. La vittoria col Qarabag è stata un po’ sottovalutata, ci ha dato consapevolezza. La squadra sta assimilando il mio credo».
 
Il pessimismo. «Non scherziamo. C’è sempre stato dall’inizio. Questo passaggio darebbe più forza a quello che stiamo facendo, però, aspettiamo. Io sono sempre stato ottimista e continuo ad esserlo».
 
Gli impegni. «Credo che ognuno di noi vorrebbe giocare in Champions e in campionato andando avanti. Non mi pongo questo problema. Voglio continuare a giocare ogni 3 giorni. Sono felicissimo di poter lavorare un pochino meno ma poter giocare di più».
 



L’ingresso sui social. «Io canto sempre, è piacevole sentir cantare lo stadio. Ho scelto di entrare sui social per via dei tanti fake che ci sono, ma li ho userò con molta parsimonia. Credevo di poter mandare un messaggio alla gente».
 
Florenzi. «Se non corri rischi non fai l’allenatore. L’ho visto in crescita, gli ho voluto dare continuità. Avevamo avuto modo di lavorare su concetti difensivi importanti. Una scelta un po’ rischiosa ma l’ho voluta fortemente».
 
Uno scoglio superato. «Lo scoglio più grande è dentro lo spogliatoio. Daniele ha parlato del gruppo. Il voltare le spalle ai propri compagni non significa giustificarlo, ma capire il perché per non farli sbagliare più. Il nostro spogliatoio è una famiglia. La difficoltà era entrare nella loro testa. Le parole di Daniele mi confortano, credono in quello che stiamo facendo. Questo è lo scoglio che mi auguro di aver superato».
 
Con chi contendere lo scudetto. «L’Inter ora è prima, quindi dico l’Inter».
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Monchi: "La Roma non sta smobilitando, ma ascolto le offerte"
Video

Monchi: "La Roma non sta smobilitando, ma ascolto le offerte"

  • Karsdorp: controlli medici a Villa Stuart

    Karsdorp: controlli medici a Villa Stuart

  • Di Francesco: “Pressioni e mercato possono condizionare i giocatori”

    Di Francesco: “Pressioni e mercato...

  • Costacurta: «Vorrei che negli stadi si...

  • Di Francesco al convegno “Il calcio e chi lo racconta”

    Di Francesco al convegno “Il calcio e...

  • Torino, Damascan il nuovo granata

    Torino, Damascan il nuovo granata

  • Golf for Autism

    Golf for Autism

  • Inzaghi sul Var

    Inzaghi sul Var

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
papa max roma
2017-12-05 22:46:57
ma mettete nei panni di un tifoso della Lazio .. bianco e azzurro .. elegante, no ?
peter rei
2017-12-05 08:39:34
io mi metto nei panni di un tifoso del carabac....che bello sarebbe vincere ed accedere alla europa league.
lyon
2017-12-05 13:44:46
Mettiti nei panni di uno che sa la matematica. Anche vincendo a Roma, il Qarabaq e' fuori anche dalla tua amata Europa league. magari la prossima volta studia il regolamento... A proposito, molto probabilmente in Europa League arriveranno Atletico Madrid e Napoli. Fossi in te cambierei squadra, almeno temporalmente...
peter rei
2017-12-05 14:20:24
beh se vince fa accedere voi alla EL....vi farebbe un favore.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS