ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma e Juventus, ecco il patto contro il potere di Lotito

Roma e Juventus, ecco il patto contro il potere di Lotito

La filosofia del «Divide et impera» stavolta non è servita a Claudio Lotito, anzi. Se possibile gli si è ritorta contro compattando il fronte dei suoi oppositori. Fino a qualche tempo fa il presidente della Lazio si muoveva con leggiadria negli ingranaggi di Lega e Federcalcio, oggi molto è cambiato. Un ampio e qualificato gruppo di società ha deciso infatti di unire le forze per una riforma reale, in contrasto con la politica del presidente biancoceleste in cerca da sempre di posizioni di controllo. Le società alleate non escludono lo spettro del commissariamento agitato dal numero uno del Coni, Giovanni Malagò. Impossibile farlo adesso, ma in futuro potrebbe dare il via ad un effetto domino che da più parti viene auspicato. Non è un segreto che Lotito non sia riuscito a tramutare in altrettante firme gli appoggi che aveva incassato a parole. Una sconfitta che potrebbe risultare decisiva per i suoi piani di entrare in Consiglio Federale. 

NUOVO ASSE
Da tempo, su questo fronte, di certo non sul campo, Roma e Juventus hanno stretto un’alleanza. Agnelli qualche mese fa si era riavvicinato a Lotito, senza mai però sposarne in pieno i progetti. Le distanze restano. E sono le stesse dei giallorossi e di altre squadre come Torino, Inter, Fiorentina, Bologna e Sassuolo per citarne alcune. Il Napoli galleggia nel mezzo. Un muro che ha resistito ai vari colpi sparati dal patron biancoceleste, al quale in passato tutto riusciva più semplicemente, proprio perché non c’era mai stata una reale e nutrita controffensiva. Non è un caso che da quando la serie A è stata commissariata Lotito abbia trovato mille ostacoli sul cammino che aveva tracciato, almeno nella sua testa. I club contrari si sono detti stanchi di questo sistema di apparentamenti messo su dal numero uno biancoceleste per tenere in scacco i club e portarli dalla sua parte. Forse, in altri tempi, sarebbe riuscito a far eleggere i vertici della Lega di serie A. Stavolta è stato stoppato. 

PESO DEI VOTI
L’obiettivo principale resta quello di mettere fuorigioco Lotito e ricalcolare il peso dei voti per ogni Lega. «La Lega Pro ha un 17% calcolato su 90 squadre. Oggi sono 58. Impossibile che la percentuale sia ancora la stessa. La serie A deve contare più del 12%». Praticamente impossibile trovare una via per commissariare la Figc. La rivoluzione deve fare i conti con regole e numeri. Esiste una sola condizione affinché il sistema collassi su se stesso, ossia che il 29 gennaio non si riesca ad eleggere un presidente. Il gruppo dei contrari mal digerisce sia Gravina sia Sibilia: troppo in continuità con il passato e a difesa dei propri interessi. Andrebbero al voto tappandosi il naso e scegliendo la posizione più oggettiva tra i due. Di certo continueranno la battaglia per la governance della Serie A. 

IL TIMORE
Intanto il 22 gennaio si ritroverà la Lega di A. Il caos regna sovrano. Bisognerebbe eleggere gli organi, non sarà così. Più facile che si continui a discutere di diritti tv: l’interesse principale delle 20 squadre del massimo campionato. Lotito fa i calcoli. Non molla la sua idea di fare il vice presidente vicario della Federcalcio. Ha un bottino di 9 voti da scambiare. Ma c’è qualcosa che lo preoccupa in questa sua corsa: la Lega dovrà votare i due consiglieri federali, e non è detto che stavolta riesca a spuntarla. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani
Video

Udinese-Roma 0-2: il videocommento di Ugo Trani

  • Di Francesco: «Il distacco dal Napoli? Negligenza e sfortuna»

    Di Francesco: «Il distacco dal Napoli?...

  • Olimpiadi invernali, Moioli oro nello snowboard cross

    Olimpiadi invernali, Moioli oro nello...

  • Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di Emiliano Bernardini

    Steaua-Lazio 1-0, il videocommento di...

  • Lazio, allenamento a Formello prima della partenza per Bucarest

    Lazio, allenamento a Formello prima della...

  • Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli incredibili scivoloni a PyeongChang 2018

    Le cadute alle Olimpiadi invernali: gli...

  • Daniele De Rossi firma autografi all'Adidas store

    Daniele De Rossi firma autografi...

  • Cavalli a Roma, l'elite del salto ostacoli nella Capitale

    Cavalli a Roma, l'elite del salto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
roma biancazzurra
2018-01-17 20:33:52
E che sarà mai... dalla fusione gli hanno giarato...i loro migliori giocatori..
ghirifalco
2018-01-17 15:49:21
Ferruccio fu vittima di Maramaldo...Vile tu uccidi un uomo morto..... Lo sappiamo che le squadre sotto l'ombra della cupola mai più emergeranno. Triste sorte a chi affida il cuore alle magiche , che altro non sono che slot machine per fare soldi!
laziouberalles
2018-01-17 15:40:39
Io non credo che Lotito sia il male del calcio italiano o sia un intrigante senza scrupoli con un'ambizione smisurata.Secondo me,o perlomeno intuisco,nella Figc c'e' molta ipocrisia e le lotte di potere sono all'ordine del giorno.Non credo che la Juve,in particolare,o l'Inter siamo societa' cosi' candide e propense a fare del bene per amore del calcio.Lotito e' un osso duro e non si fa mettere sotto facilmente.E come qualcuno ha gia' detto su questo forum....alcune societa' non vogliono perdere il potere che hanno sempre avuto ....mentre altre societa', nemiche di Lotito,ancora accettano e sopportano la prepo- tenza delle piu' forti per interessi vari.La Lazio e' la societa' che non ha mai usufruito di favori arbitrali o altro.Quindi tutto queso astio verso Lotito mi sembra una manovra per mantenere tutto sotto controllo come ai vecchi tempi. Altro che riforme!!!!Dividere piu' equamente i diritti televisivi, migliorare il VAR,dare permessi per costruire stadi di proprieta' e limitare il potere occulto delle solite squadre sono i primi provvedimenti da prendere.Altro che scemenze come ...chiacchiere..... seconde squadre per la B.....ex giocatori in Federazione a succhiare soldi ....o altre supidate raccontante solo per mettere in cattiva luce Lotito e Tavecchio e fare carriera. Guarda caso,le squadre con meno buffi e meglio gestite sono dalla parte di Lotito.
ernonnetto
2018-01-17 18:30:33
Ahoo: ma daje co sta musica! Favori? Il fisco v'ha spalmato il debito per non farvi fallire..l'unica societa' in Italia1 Altri sono andati ar gabbio ! Samantha e Mauri? Aggiottaggio per Lotito..se lo semo dimenticati? incredibile solo qui uno e' condannato per aggiottaggio e continua fare il Presidente e parte della FIGC. Condanne non scontate per statute of limitation/ alias prescrizione, pagamenti a compagnie Olandesi per firmare contratti de giocatori a para zero,...poi nun parlamo de Crakgnotti...con pensionati che ancora piangono...Mi fermo qui ? Nun fate le vittime per favore....
roma biancazzurra
2018-01-18 12:31:47
la finale nn lai vinta...fatte ridà i 100.000.000...

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS