ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Alla Roma basta un tempo: Udinese battuta 3-1

Alla Roma basta
un tempo: Udinese battuta 3-1

La Roma si prende anche la terza vittoria consecutiva e sale a 12 punti in classifica. E si sbriga a chiudere il match casalingo contro l'Uidnese, 3 a 1, mettendo al sicuro il risultato nel primo tempo con i il gol di Dzeko sd la doppioetta di El Shaarawy. Perotti nella ripresa conquista anche un rigore, fallo di Angella, ma non lo trasforma, colpendo il palo. Nel recupero l'inutile rete di Larsen, con l'ex Delneri in bilico, avendo raccolto appena 3 punti in 6 partite..

ROTAZIONE VINCENTE
Di Francesco, procedendo per il terzio match di fila con il turnover, ottiene la continuità che permette alla Roma di raggiungere, in attesa delle sfide di stasera e domani, di piazzarsi al quarto posto, affiancando il Milan, prossimo avversario in campionato, domenica 1° ottobre a San Siro. Porprio come contro il Verona e il Benevento, ancora cinque cambi: spazio stavolta a Florenzi,. Manolas, Nainggolan, De Rossi ed El Shaarawy. Il ricambio, con mezza squadra coinvolta, paga. E soprattutto consente all'allenatore di avere sempre interpreti freshi in questo periodo con impegni ravvicinati. Dzeko segna il 6° gol (22 nelle ultime 22 partite di campionato) ed El Shaahawy trova le prime reti stagionali. La difesa, dopo 3 gare senza prendere gol (compresa quella di Champions contro l'Atletico, torna a prendere gol, per un'eccessiva rilassatezza nel finale di partita. Larsen sfugge a Moreno, in campo per Kolariov dopo la mezz'ora, e Alisson esce in ritardo .      

LA CRONACA

FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Perotti, Dzeko, El Shaarawy.
All.: Di Francesco.

UDINESE (4-4-2): Bizzarri; Larsen, Angella, Nuytinck, Samir; De Paul, Fofana, Behrami, Jankto; Maxi Lopez, Lasagna.
All.: Delneri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Roma in partenza per Londra
Video

La Roma in partenza per Londra

  • Russia 2018, Svezia avversario da rispettare, ma nessun timore
Il videocommento di Massimo Caputi

    Russia 2018, Svezia avversario da...

  • Roma, Di Francesco scherza con i giornalisti durante la rifinitura

    Roma, Di Francesco scherza con i giornalisti...

  • Roma, rifinitura in vista del Chelsea

    Roma, rifinitura in vista del Chelsea

  • Napoli e Lazio sono certezze, Juve e Roma un cantiere, l'Inter un pericolo per tutte
Il videocommento di Massimo Caputi

    Napoli e Lazio sono certezze, Juve e Roma un...

  • Juve-Lazio, l'emozione di Strakosha

    Juve-Lazio, l'emozione di Strakosha

  • Roma-Napoli 0-1: il videocommento di Ugo Trani

    Roma-Napoli 0-1: il videocommento di Ugo...

  • Juve-Lazio, le parole di Allegri

    Juve-Lazio, le parole di Allegri

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 26 commenti presenti
albero fritto
2017-09-24 09:46:23
Senza trascurare che da solo sposta l'asse del gioco di dieci metri in avanti e spesso rientra in aiuto alla difesa, ieri svettava su tutti aiutando Allison
albero fritto
2017-09-24 09:44:33
Con il fisico riesce a crearsi molte occasioni che poi spesso alcune le sbaglia, ieri guardando Defrel (zero occasioni) ho capito la grandezza di Dzeko.
Alberone
2017-09-25 11:44:39
Paragonato a Defrel siamo più forti pure io e te, ma Dzeko è forte con le piccole perché può far valere il suo strapotere fisico solo quando viene rifornito in continuazione, ottimo anche il suo contributo in difesa sulle palle alte per gli stessi motivi. Se gli blocchi i rifornimenti Dzeko è finito perché non ha le caratteristiche atletiche per andarsi a prendere la palla e andare in dribbling.
wilmessaggero
2017-09-24 08:24:55
X LYON 23-9 ore 17.13.50 - Hai centrato in pieno quello che nessuno ha il coraggio di ammettere tra le altre tifoserie , e cioe' l' assoluta indifferenza della stampa sportiva e non e dei media verso di noi , ma io personalmente non mi stupisco piu' di nulla . Figurati , dopo le 10 vittorie consecutive iniziali di Garcia parlavano solo di un " momento di crisi della Juve " e la Domenica Sportiva del 17 maggio 2001 dedico' ai neo campioni d' Italia giallorossi si e no una mezz'oretta di tempo con grande fastidio , quando tutti gli scudetti nordisti oscuravano il resto delle squadre ( e degli altri sport ) per vari giorni .
Alberone
2017-09-25 11:54:59
Evidentemente leggete solo quello che vi fa comodo. Vi hanno dato tutte le casse di risonanza possibili quando ad inizio stagione strombazzavate trofei che puntualmente in primavera erano chimere...ovviamente si sono stufati tutti di fare figure barbine a dare credito a chi poi anno dopo anno non è in grado di portare il benché minimo trofeo a casa. Non tutti hanno la voglia che avete voi di fare le figure da Pulcinella.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS