ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Rubino e i play off Eccellenza, terzo
atto: «La Cavese è arrabbiata»

Rubino e i play off Eccellenza, terzo 
atto: «La Cavese è arrabbiata»

Ormai è abituato alle “code di stagione”. Luca Rubino, centrocampista della Cavese che martedì scorso ha compiuto 27 anni, è pronto ad affrontare il suo terzo play off consecutivo. Dopo quello vittorioso in Eccellenza col Serpentara e quello decisamente più amaro con il Real Colosseum nella passata stagione di Promozione, il centrocampista si appresta a vivere la post-season con la maglia della Cavese, sempre nella “cadetteria” regionale. «Cosa conta in questo genere di partite? Una serie di fattori, ma la testa è fondamentale per arrivare in fondo. La Cavese è una squadra forte e deve cercare di fare il massimo».
 
Primo passo domenica (alle ore 11 all’Ariola) contro il Suio, terza forza del girone D. «Una matricola che, però, ha fatto benissimo nel corso di questo campionato. Probabilmente in tanti non si aspettavano la loro presenza in questi play off, ma se li hanno guadagnati tra l’altro estromettendo un club dal grande blasone come il Terracina, un motivo ci dev’essere...». Rubino prova a tracciare le differenze rispetto alla vigilia dei play off vissuta l’anno scorso con il Real Colosseum.
 
«Un anno fa venivamo da una brutta sconfitta in finale di Coppa che ci diede una bella batosta e il nostro percorso terminò alle semifinali. Quest’anno abbiamo quasi sempre dovuto inseguire il Team Nuova Florida e dunque eravamo entrati nell’ordine delle idee di dover giocare questo play off. E’ chiaro che aver collezionato 86 punti e non aver vinto brucia, ma evidentemente il Team Nuova Florida è stato ancor più bravo di noi. Ma la Cavese si presenta a questa post-season carica al massimo e molto arrabbiata, oltre che consapevole delle proprie possibilità. Iniziamo il nostro percorso sul campo di casa e mi aspetto un Ariola gremito di tanti tifosi visto che la nostra è una piazza generosa e appassionata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Gandini: «La Lega di Serie A non è responsabile del fallimento Italia»
Video

Gandini: «La Lega di Serie A non è responsabile del fallimento Italia»

  • Highlights campionato calcio a 5

    Highlights campionato calcio a 5

  • Ministro Lotti: «Il calcio italiano va rifondato»

    Ministro Lotti: «Il calcio italiano va...

  • Malagò: «Fossi in Tavecchio mi dimetterei»

    Malagò: «Fossi in Tavecchio mi...

  • Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al calcio italiano"

    Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al...

  • Italia, la pagina più nera del pallone azzurro: il commento di Massimo Caputi

    Italia, la pagina più nera del...

  • Italia-Svezia 0-0, azzurri fuori dal Mondiale: il videocommento di Ugo Trani

    Italia-Svezia 0-0, azzurri fuori dal...

  • Italia-Svezia, l'entusiasmo dei tifosi Azzurri a San Siro

    Italia-Svezia, l'entusiasmo dei tifosi...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS