ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Under 21, Chiesa: «Stagione fantastica. Voglio sfidare la Spagna di Asensio»

Under 21, Chiesa: «Stagione fantastica. Voglio sfidare la Spagna di Asensio»

Si è presentato all’Europeo Under 21 con un assist vincente, Federico Chiesa. L’esterno offensivo dell’Italia ieri sera, durante il match con la Danimarca, ha confezionato il cross per il definitivo 2-0 di Petagna. Dopo una stagione da protagonista con la Fiorentina, Chiesa adesso punta il trofeo continentale in Polonia e nel pomeriggio è intervenuto in conferenza stampa:

Bernardeschi. «Sul futuro di Berna e della Fiorentina ora non parlo: mi concentro sulla Nazionale. E' chiaro che ci tengo alla Fiorentina: è il mio club. Ora però penso alla Nazionale».

Ruolo. «Da ragazzino giocavo esterno a sinistra, e mi trovo bene lì. Il mister poi può mettermi dovunque».

Numero maglia. «Il 20 era tra quelli liberi, e l'ho scelto. Poi mi hanno detto che mio padre (Enrico, ndr) al Mondiale e al Parma aveva lo stesso numero, ma è stata una coincidenza».

Momento più importante dell’anno. «L'esordio con la Juventus. È stata la mia prima in Serie A e me la porterò dentro per tutta la carriera».

Di padre in figlio. «Mio padre ha avuto un percorso diverso dal mio, passando dalla C1, ma ho avuto davvero bisogno di lui».

Avversari da affrontare. «Asensio mi piace tantissimo, ma parlando di un avversario diretto, di un terzino, dico Bellerin. Qualsiasi avversario però sarà davvero tosto. Li ho affrontati nell'amichevole a Roma. Tra il gol di Asensio e quello di Pellegrini scelgo il secondo, ma lo spagnolo l'ha messa all’incrocio da fermo. Sono due campioncini».

Momento. «Mi piace giocare a calcio. Devo stare sereno e fare quello che mi riesce. Io lo vivo così. Quest'annata è stata davvero bella, dalla Primavera mi son trovato subito all'esordio».

Esordio. «Il mister mi ha detto di stare tranquillo, sereno e ricordarmi le posizioni sui calci piazzati».

Complimenti. «Devo ancora sentire la società e non mi è arrivato nessun messaggio».

Domani visita ad Auschwitz. «Rappresenta l'odio umano allo stato puro. Andremo a celebrare la memoria dei defunti e dei morti nella Seconda Guerra Mondiale, quello è il significato della visita di domani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:07

Totti e Nainggolan si scatenano in pista a Mykonos
Video

Totti e Nainggolan si scatenano in pista a Mykonos

  • La rissa sfiorata tra Moreno e Karsdorp in Feyenoord - PSV

    La rissa sfiorata tra Moreno e Karsdorp in...

  • Venezia, l'arrivo degli sposi: Alvaro con mamma e Alice con papà

    Venezia, l'arrivo degli sposi: Alvaro...

  • Dall'Atalanta all'Atlanta, la Papu Dance spopola anche in Argentina

    Dall'Atalanta all'Atlanta, la Papu...

  • Giannini: “Totti alla Racing Roma? Ci proverò”

    Giannini: “Totti alla Racing Roma? Ci...

  • Gigio non rinnova e diventa “Dollarumma”

    Gigio non rinnova e diventa...

  • Violenza ultrà all'autogrill, arrestati tre tifosi del Napoli: così aggredirono gli juventini

    Violenza ultrà all'autogrill,...

  • Di Francesco: "Voglio trasmettere ai calciatori umiltà nel lavoro"

    Di Francesco: "Voglio trasmettere ai...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS