ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Chelsea-Leicester, è derby italiano tra Conte e Ranieri

Chelsea-Leicester,
derby italiano tra Conte e Ranieri

Lavori in corso allo Stamford Bridge dove sabato va in scena l'ennesimo derby italiano: il Leicester dell'ex Claudio Ranieri fa visita al Chelsea di Antonio Conte. Un ritorno a casa per il tecnico romano che ha allenato i Blues per quattro stagioni in apertura di millennio. Ma che proprio in seguito ad una sconfitta contro la Juventus all'epoca di Conte, nel marzo 2012, era stato esonerato dall'Inter. Qualche mese fa, nell'ultima visita a Londra, Ranieri era stato accolto da un picchetto d'onore: era l'ultima giornata di una trionfale stagione. Dolci memorie già svanite dopo l'inizio balbettante di quest'anno, con già tre sconfitte nelle prime sette giornate. «Ci attende un altro incontro difficile. Conte ha cambiato il Chelsea e dovremo lottare - le parole di Ranieri -. Ma noi dobbiamo pensare a due partite, non solo a quella contro il Chelsea ma anche a quella di martedì». Quando a Leicester arriverà il Copenaghen, prossimo avversario in Champions League.

Se in campionato procedono a corrente alterna (solo 12/esimi), in Europa le Foxes stanno stupendo, due vittorie in altrettante partite: un successo contro i danesi rappresenterebbe una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi. «Contro il Chelsea farò un pò di turn-over perché dobbiamo essere al massimo. Ci attendono sei partite nei prossimi 22 giorni, sono curioso di vedere come reagiranno i miei giocatori». Nessun impegno internazionale, viceversa, per i Blues che si sono rialzati nell'ultimo turno grazie ai tre punti conquistati sul campo dell'Hull City. Nonostante il ritardo dalla capolista Manchester City non è incolmabile, sei punti, la vigilia della partita contro le Volpi è stata caratterizzata dai rumors suggeriti dalle quote degli allibratori, convinti nell'imminente esonero di Conte. «Non so cosa sia successo, sto anche io cercando chi ha scommesso per capirci qualcosa», scherza Conte, che sta facendo la corte a Walter Sabatini per averlo al suo fianco in questa avventura inglese. «Stiamo lavorando per costruire qualcosa di importante per il presente e per il futuro - ha spiegato l'ex ct dell'Italia -. Non so quando questo processo finirà ma l'importante è che sia cominciato». Il Leicester, sconfitto quest'anno dai Blues in Coppa di Lega, ha vinto una sola volta (in 10 tentativi) allo Stamford Bridge: era il settembre 2000. Una partita alla quale Ranieri aveva assistito dalla tribuna. La settimana successiva sarebbe stato nominato nuovo manager proprio del Chelsea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto: sorride solo l'Inter. Il videocommento di Massimo Caputi
Video

La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto: sorride solo l'Inter. Il videocommento di Massimo Caputi

  • Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo Trani

    Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo...

  • Di Francesco: “I rinnovi non mi meravigliano. Tanti ambiscono alla Roma”

    Di Francesco: “I rinnovi non mi...

  • Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti e non si è vinto niente"

    Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti...

  • Totti e il nome impronunciabile del bar: il saluto del capitano è esilarante

    Totti e il nome impronunciabile del bar: il...

  • Monchi: "La partita con il Chievo sarà la prova del nove"

    Monchi: "La partita con il Chievo...

  • Roma, Manolas gioca a biliardino con i tifosi

    Roma, Manolas gioca a biliardino con i tifosi

  • Nainggolan: «Con Di Francesco tutta la squadra si sente coinvolta»

    Nainggolan: «Con Di Francesco tutta la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
franconegiallorosso
2016-10-14 20:09:06
Forza Ranieri. Dallo scorso anno il Leicester ha un tifoso in più. Conte, poi, non mi è mai stato simpatico, nemmeno quando era CT.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS