Formula 1, paura per Massa a Montmelò
Si stacca una ruota della Ferrari
FORMULA1
ROMA - Lewis Hamilton bussa con forza alla porta del Mondiale 2013, dimostrando nei test di Barcellona di avere già un'ottima confidenza con la sua nuova Mercedes.

Il pilota britannico, al quale molti avevano pronosticato tempi cupi dopo aver scelto di lasciare la sempre competitiva McLaren per la finora compassata monoposto tedesca, ha approfittato della prima giornata bella della settimana in Catalogna per far segnare il miglior tempo in assoluto delle due sessioni di test invernali condotte sul circuito del Montmelò.

Paura per Massa

Unico a tenere il passo è stato il ferrarista Felipe Massa, ma le prove del brasiliano sono finite anzitempo, e non senza un brivido, quando la sua F138 ha perso una ruota in pista per la rottura del porta mozzo dell'anteriore sinistra. Il brasiliano ha lavorato nel corso della giornata alla verifica di alcune soluzioni aerodinamiche e poi si è dedicato a prove di assetto e ai test delle nuove gomme supersoft. Massa ha percorso in tutto 94 tornate e ha ottenuto il tempo di 1:21.266, a circa sette decimi da Hamilton (1:20.558), il quale ha polverizzato il precedente record dei test (1:21.848), che apparteneva alla McLaren di Sergio Perez. Con un tweet personale, il ferrarista - all'ultima apparizione ai test prima dell'esordio in gara al Gran Premio d'Australia tra due settimane circa - ha salutato la fine del suo impegno invernale e dato appuntamento ai tifosi per la gara, dicendosi soddisfatto del suo lavoro e del grandissimo impegno della squadra.

Alonso in pista

Le prove della Ferrari al Montemelò proseguiranno, per concludersi, domani, con Fernando Alonso, che si troverà a girare con il suo grande avversario, il tre volte campione del mondo Sebastian Vettel, in un ultimo incontro in campo neutro prima dell'iniziod delle ostilità. Quanto agli altri protagonisti dei test, unico altro pilota a scendere sotto il muro dell'1:21 è stato il tedesco Adrian Sutil, con la Force India, mentre hanno fatto lavoro di routine il rampante Perez (McLaren) e l'esperto Webber (Red Bull), che hanno girato con pneumatici non da tempone. Inoltre, hanno fatto il loro debutto oggi in pista il francese Jules Bianchi, nuovo pilota della Marussia, e l'italiano Davide Valsecchi, pilota di riserva della Lotus, che ha sostituito Kimi Raikkonen, vittima di un attacco influenzale. Valsecchi, campione della GP2 l'anno scorso, è stato chiamato all'ultimo momento per le prove del mattino e ha completato 16 giri, lasciando poi il volante nel pomeriggio a Romain Grosjean, che ieri aveva segnato il miglior tempo.

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Messaggero.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Get Adobe Flash player