ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Una musica per Lampedusa e l'oro azzurro

Una musica per Lampedusa e l'oro azzurro

«Io già collaboro con loro da un paio di anni e alcuni mesi fa Patrizia Giallombardo, il direttore tecnico della Nazionale, mi aveva chiesto dei brani nuovi per il duo misto e per la squadra che sta gareggiando ai Mondiali di Budapest ed io le dissi che avrei voluto scrivere un brano che raccontasse il dramma dei migranti, era appena affondato l'ennesimo barcone pieno di uomini, donne e bambini, e molti erano morti. Sapevamo che dare un contenuto sociale e politico poteva essere anche sbagliato a livello strategico in una competizione sportiva, ma ci abbiamo provato lo stesso, anche per battere un colpo nella comunità internazionale, per dire: 'il dramma c'è, ve lo facciamo vedere anche durante i mondiali di nuoto, è inutile che vi girate dall'altra parte. Questo era un pò il senso». Sono le parole del musicista Michele Braga, all'Adnkronos, che ha composto il brano 'A scream from Lampedusà che fotografa il dramma, l'amore e la speranza di tante famiglie che ogni giorno fuggono dall'odio della guerra, dalla piaga della fame e dalla persecuzione politica e religiosa, e le cui note hanno accompagnato Giorgio Minisini e Manila Flamini nel conquistare la medaglia d'oro ai Mondiali di nuoto nel duo misto sincronizzato. «Loro sono straordinari e stanno facendo un lavoro pazzesco. Il sincro è migliorato ultimi anni due anni e non grazie a me, o forse in minima parte grazie a me, ma stanno lavorando tantissimo. Patrizia Giallombardo ha dato un nuovo corso al nuoto sincronizzato. Per loro ho fatto anche 'Paradise Lost' per Minisini e altri due brani, quello della squadra tecnica e della squadra libera, e avevo scritto anche quello che hanno portato ai Giochi di Rio 2016. Sono molto contento e se lo meritano. La Russia e gli Stati Uniti sono nazioni storiche per il nuoto sincronizzato», ha aggiunto Braga che si occupa molto di cinema e tra le altre ha scritto la colonna sonora di 'Lo chiamavano Jeeg Robot'.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:49

Il campionato e il gioco delle coppie. Il videocommento di Massimo Caputi
Video

Il campionato e il gioco delle coppie. Il videocommento di Massimo Caputi

  • Verona-Lazio: il videocommento di Emiliano Bernardini

    Verona-Lazio: il videocommento di Emiliano...

  • Tavecchio: «Che coraggio chi paragona la Serie A a Liga e Premier»

    Tavecchio: «Che coraggio chi paragona...

  • Ciclismo Juniores, Pirrone bissa l'oro mondiale

    Ciclismo Juniores, Pirrone bissa l'oro...

  • Di Francesco: "Alla Roma abbiamo puntato sul collettivo"

    Di Francesco: "Alla Roma abbiamo...

  • Di Francesco: "La Roma può competere con Juve e Napoli"

    Di Francesco: "La Roma può...

  • Roma, Schick termina gli esami a Villa Stuart: «Mi sento bene»

    Roma, Schick termina gli esami a Villa...

  • Valentino Rossi può correre ad Aragon

    Valentino Rossi può correre ad Aragon

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS