ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Addio a Cupini, giocò nella Lazio di Morrone

Addio a Cupini, giocò nella Lazio di Morrone

Calcio in lutto per la scomparsa di Angelo Cupini, ex calciatore della Carrarese e con all'attivo 53 gare in serie A con Udinese, Lazio e Bari. Cupini è morto stamani all'ospedale di Udine dove era ricoverato per un male incurabile. Il prossimo 18 settembre avrebbe compiuto 59 anni. Era originario di Ortonovo (La Spezia). Cresciuto nella Carrarese con la quale ha disputato 133 gare tra il 1974 e il 1979, poi passò all'Udinese in serie A con l'allenatore Orrico e dove vinse la Coppa Mitropa. Quindi il passaggio al Vicenza e il ritorno alla Carrarese. Di nuovo in B con la Cavese e ancora il balzo in A alla Lazio nel 1983-'84 prima di passare al Padova, Prato, Arezzo. Chiuse la carriera nel Pro Gorizia. Abitava a Udine e nel Friuli si era fatto apprezzare anche come allenatore. «Aveva vinto con noi la Coppa Italia - ricorda commosso il presidente della Virtus Corno di Rosazzo Antonio Libri - era un ragazzo eccezionale, si era stabilito a Udine con la famiglia. Una grave perdita, tutti gli volevano bene». Domenica in occasione della gara di serie C tra Carrarese e Olbia allo stadio dei marmi sarà osservato un minuto di raccoglimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»
Video

Lazio, Diaconale contro Giacomelli: «Gara segnata dal pregiudizio»

  • Lazio-Torino, il videocommento di E. Bernardini

    Lazio-Torino, il videocommento di E....

  • La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto: sorride solo l'Inter. Il videocommento di Massimo Caputi

    La Roma sciupa e il Napoli gira a vuoto:...

  • Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo Trani

    Chievo-Roma 0-0: il videocommento di Ugo...

  • Di Francesco: “I rinnovi non mi meravigliano. Tanti ambiscono alla Roma”

    Di Francesco: “I rinnovi non mi...

  • Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti e non si è vinto niente"

    Di Francesco: "Lo scorso anno 87 punti...

  • Totti e il nome impronunciabile del bar: il saluto del capitano è esilarante

    Totti e il nome impronunciabile del bar: il...

  • Monchi: "La partita con il Chievo sarà la prova del nove"

    Monchi: "La partita con il Chievo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
Alberone
2017-09-14 11:27:24
Me lo ricordo..in ritiro su monte Amiata gli chiesi l'autografo e gli dissi benvenuto tra noi...Lui ringraziò, fece un campionato dignitoso e la Lazio si salvò, poi lui andò via e l'anno successivo fu il tracollo. Condoglianze sentite alla famiglia; un'altra vittima innocente di questo terribile male che mi ha portato via Mamma e Papà.
Scioccolade
2017-09-14 14:37:03
mi sembra di ricordarlo come un giocatore di quelli che si impegnano e corrono tanto. Il ricordo mantiene presenti le persone!
Luigi
2017-09-15 11:49:16
nonstante non fosse un fuoriclasse in campo riusciva a stare sempre al posto giusto nel momento giusto r.i.p.

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS