ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Le altre del Sei Nazioni, la Francia vince contro il Galles al 100° minuto

Le altre del Sei Nazioni, la Francia vince contro il Galles al 100° minuto

Cento minuti. Un'enormità anche per una partita di calcio. Tanto occorre alla Francia per portare a casa un match dall'epilogo assurdo contro il Galles: 20-18 il risultato che consente ai Galletti di occupare (almeno fino al triplice fischio di Irlanda-Inghilterra) la seconda posizione del Sei Nazioni 2017. 

A giochi fatti, con l'Inghilterra a passeggio tra le stelle e un discreto traffico per contendersi quella piazza d'onore in classifica, potrebbe essere un match più aperto. E invece è un braccio di ferro incredibile.   

E' proprio la Francia di Guy Novès a partire lancia in resta, aggredendo in attacco e approfittando della tattica attendista degli ospiti. Lopez sbaglia un piazzato da Marte e al secondo calcio di punizione ottenuto (in 5 minuti) decide di giocare in touche. Da dimenticare anche quella. Per la meta c'è difatti da aspettare altri 2 minuti: calcetto bellissimo di Lopez oltre la linea e Lamerat a raccogliere in tuffo. Punti e applausi. I Dragoni subiscono troppo in mischia chiusa dal lato di Francis e arriva anche il calcio del 10-0. Sembra tutto in discesa per gli uomini di Guy Novès, ma al 19' Vakatawa commette in avanti volontario in difesa, subisce espulsione temporanea e mette sul piede di Halfpenny il calcio del -7 per i britannici. Che diventa -4, ancora una volta grazie all'estremo gallese, sul finire della penalità. Il parziale di 0-6 con l'uomo in meno lascia una Francia segnata, tanta la fatica per stringere le maglie difensive. E in chiusura di prima frazione c'è spazio anche per la zampata del 10-9.

Nel frattempo il pubblico fischia. Non ha gradito il giallo a Vakatawa e rumoreggia per un'ostruzione grossa come un casa di Webb ai danni di Guirado nella ventidue ospite. Effettivamente, la giornata dell'arbitro Barnes non è delle migliori. Il Galles, da par suo, prende gradualmente il controllo del match. Certosina pazienza, potendo contare su una panchina di lusso. Al 54', il quarto calcio di Halfpenny vale il sorpasso. Il resto lo mette la difesa, che rallenta i ritmi del pur splendido Serin in cabina di regia e copre spazi con l'attenzione del team navigato quale è. Altri 3 punti dell'estremo in maglia rossa ed è 15-10. A quel punto, i Bleus fuggono dalla sorveglianza e riescono a sgraffignare il 15-13, ma al ritorno dei rossi nella ventidue avversaria c'è l'ennesimo calcio di punizione (18-13).

Il finale è la riedizione della 4x400 alle Olimpiadi: i padroni di casa non mollano e tornano a offrire velocità, mentre il pubblico di Parigi è il sedicesimo in campo. I Bleus ottengono una penalità sotto i pali, chiamano mischia e iniziano tre minuti di braccio di ferro. Oltre l'80' accade di tutto: cartellini gialli (uno, per Lee), piloni infortunati costretti a rientrare, mischie resettate, tentativi di “blitz” (uno, di Picamoles) e conseguenti placcaggi senza rispettare i canonici dieci metri, morsi (non metaforici) dei placcatori ma non penalizzati e ancora mete resettate mentre tutti protestano contro Barnes. La partita finisce quando l'orologio segna il centesimo minuto. Con la meta di Chat sfondando finalmente la linea di difesa dei Dragoni e i due punti decisivi della trasformazione di Lopez. Un'ora e quaranta per vincere un match pazzesco.    

FRANCIA-GALLES 20-18 (10-9)
Francia: Brice Dulin; Noa Nakaitaci, Rémi Lamerat (66' François Trinh-Duc), Gaël Fickou, Virimi Vakatawa (54' Yoann Huget); Camille Lopez (33'-40' François Trinh-Duc), Baptiste Serin (19'-26' e 72' Antoine Dupont); Louis Picamoles, Kévin Gourdon, Fabien Sanconnie (55' Damien Chouly); Yoann Maestri, Sébastien Vahaamahina (78' Julien Le Devedec); Rabah Slimani (55'-81' Uini Atonio), Guilhem Guirado (c) (72' Camille Chat), Cyril Baille (55' Eddy Ben Arous).
Allenatore: Guy Novès.
Galles: Leigh Halfpenny; George North, Jonathan Davies, Scott Williams (54' Jamie Roberts), Liam Williams; Dan Biggar, Rhys Webb; Ross Moriarty (54' Taulupe Faletau), Justin Tipuric, Sam Warburton; Alun Wyn Jones (c) (52' Luke Charteris), Jake Ball (60' Scott Baldwin, 72' Ross Moriarty); Tomas Francis (60' Samson Lee), Ken Owens, Rob Evans.
Allenatore: Rob Howley.
Non entrati: Nicky Smith, Gareth Davies, Sam Davies.
Arbitro: Wayne Barnes (Inghilterra).
Marcatori: 7' m Lamerat tr Lopez (7-0), 16' cp Lopez (10-0), 20' cp Halfpenny (10-3), 28' cp Halfpenny (10-6), 40' cp Halfpenny (10-9); 54' cp Halfpenny (10-12), 65' cp Halfpenny (10-15), 67' cp Lopez (13-15), 71' cp Halfpenny (13-18), 100' m Chat tr Lopez (20-18).
Note – Espulsioni temporanee: 19' Vakatawa, 82' Lee. Calci: Lopez 3/4; Halfpenny 6/6. Punti in classifica: Francia 4, Galles 1.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 18 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:09

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio.
Di Massimo Caputi
Video

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio. Di Massimo Caputi

  • Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di Emiliano Bernardini

    Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di...

  • Spalletti: «Teniamo duro fino alla fine»

    Spalletti: «Teniamo duro fino alla...

  • Tavecchio: "Il commissariamento è un atto punitivo"

    Tavecchio: "Il commissariamento...

  • Nicchi: "Moviola in campo già dalla prossima stagione"

    Nicchi: "Moviola in campo già...

  • Florenzi: «Il mio infortunio non ha indebolito la Roma»

    Florenzi: «Il mio infortunio non ha...

  • Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

    Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

  • Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso non accetterei»

    Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS