ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Rugby, per sfidare Fiji il ct O'Shea lancia Canna e Violi in regia, quattro gli esordienti

Rugby, per sfidare Fiji il ct O'Shea lancia Canna e Violi in regia, quattro gli esordienti

Conor O’Shea, ct della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la formazione che sabato 11 novembre alle ore 15 allo Stadio “Angelo Massimino” di Catania affronterà le Fiji nel primo Crédit Agricole Cariparma Test Match dell’autunno 2017.

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DMax canale 52, con diretta a partire dalle ore 14.15: prepartita affidato a Daniele Piervincenzi (reduce dall'aggressione subita a Ostia da parte di Roberto Spada mentre stava realizzando un servizio per la trasmissione Nemo di Rai2 sulla situazione nel quartiere romano prima del ballottaggio), telecronaca e commento tecnico di Antonio Raimondi e Vittorio Munari.

Per il dodicesimo scontro diretto tra gli Azzurri e gli isolani del Pacifico del Sud il tecnico irlandese punta su un pacchetto di mischia targato Benetton Rugby e su una linea arretrata marchiata Zebre Rugby Club, con quattro dei cinque esordienti in rosa inseriti nella lista dei ventitré.

Jayden Hayward, equiparato neozelandese della Benetton, è l’unico dei giocatori alla prima apparizione internazionale inserito nel XV titolare con la maglia numero quindici di estremo: insieme a lui, nel triangolo allargato, l’ala dei Warriors scozzesi Leonardo Sarto e Mattia Bellini, che torna in azzurro dopo oltre un anno e mezzo di assenza a seguito della ricostruzione del legamento crociato infortunato a Cardiff nell’ultimo turno del 6 Nazioni 2016. Inedita per la Nazionale, ma non per le Zebre, la coppia di centri dove il capitano bianconero Tommaso Castello, al terzo cap della carriera – il primo in un test interno – divide il centro del campo con il compagno Tommaso Boni.

Bianconera anche la linea mediana, dove O’Shea si affida all’affiatamento tra il numero dieci Carlo Canna ed il mediano di mischia Marcello Violi, a sua volta al debutto da titolare in un test-match davanti al pubblico di casa.

La terza linea è il reparto di maggiore esperienza, con capitan Parisse  - al cap numero centoventisette – affiancato dal veterano Francesco Minto e da Braam Steyn, mentre in seconda il CT conferma la coppia di Leoni Budd-Fuser, ampiamente collaudata durante il tour estivo e dall’esperienza in Guinness PRO14.

Conferme anche in prima linea dove, dopo aver dominato Fiji ed Australia in giugno, partono titolari Ferrari a destra, Lovotti – unica Zebra del pack – a sinistra e Bigi come tallonatore.

In panchina l’esperienza di Ghiraldini come tallonatore, del pilone Chistolini e di Gori, pronto a sostituire Violi a gara in corso, va a braccetto con la voglia di confermarsi di alcuni giovani visti per la prima volta al tour – il pilone Zani, la seconda linea Lazzaroni – e con quella di  mettersi in mostra di tre esordienti: il baby del gruppo Giovanni Licata, flanker ed unico siciliano del gruppo, l’utility back Matteo Minozzi ed il mediano d’apertura Ian McKinley che, in caso di esordio, diverrebbe il primo atleta a scendere in campo in un test-match utilizzando speciali occhiali protettivi.

La formazione scelta da O’Shea per la gara di sabato vede una media-presenze di 20 caps per il XV titolare ed un’età media di 26 anni. Maggiore esperienza tra gli avanti (28 anni e 28 caps di media), più giovane la linea arretrata con un’età media di 25 anni e una media/presenze di 10. Il pacchetto di mischia titolare sfiora i 900 chili, la prima linea azzurra supera i 330.

Il bilancio degli scontri diretti tra Italia e Fiji vede gli isolani avanti per 6-5 dopo l’ultimo scontro diretto vinto per 22-19 a Suva, secondo successo consecutivo del XV figiano sull’Italia il cui ultimo successo sulla formazione del Pacifico è datato 16 novembre 2013: quel giorno gli Azzurri si imposero per 37-31.

Il commissario tecnico

“Sono eccitato per questa prima sfida di stagione, contento del lavoro di preparazione che abbiamo svolto sino ad oggi. Zebre e Treviso hanno iniziato con alcune performance interessanti e guardando alla squadra che abbiamo scelto per la gara di sabato penso ci sia un gran bel gruppo, un mix interessante tra le nostre due franchigie ed i giocatori di stanza all’estero. Stiamo lavorando duro con questi ragazzi e credo che il futuro per noi possa essere positivo” ha spiegato il ct incontrando la stampa a margine dell’annuncio della formazione.

“Sicuramente vogliamo vincere – ha proseguito l’allenatore irlandese – ma il nostro focus deve essere sulla prestazione, non sul risultato: non controlliamo il tabellone, ma dobbiamo avere chiaro in testa il nostro piano di gioco, quello che possiamo fare sul campo e come possiamo farlo. Se riusciremo a controllare il nostro rugby nel modo adeguato, forse potremo portare a casa la partita”.

“Siamo consapevoli delle nostre responsabilità, sappiamo che il risultato è sempre importante. Lo è per noi, per la squadra, per i tifosi. Ma non è qualcosa che controlliamo in modo diretto, mentre lo è la nostra prestazione” ha ribadito O’Shea.

“Fiji ci precede nel ranking al momento, ma nella partita di giugno a Suva contro di loro, ed anche una settimana dopo contro l’Australia a Brisbane abbiamo dimostrato di non essere lontani. Spero che sabato, con il pubblico catanese a sostenerci, metteremo in campo una grande performance e porteremo a casa il match”.  

“Quella di sabato, come ha ricordato oggi Parisse alla squadra, è una sfida molto difficile: i nostri avversari hanno giocatori in gradi di creare dal nulla, di fare vere magie con l’ovale in mano. Dovremo essere sempre concentrati e la nostra reazione al loro rugby sarà fondamentale. Fiji ha grandi trequarti, un ottimo allenatore – ha concluso O’Shea – ed ha compiuto grandi passi avanti anche con i trequarti. Per noi sarà una sfida in mischia chiusa, in difesa, in ogni area del campo. Non mi stanco di ripeterlo, la nostra performance sarà la chiave della partita”.

Questa la formazione dell’Italia per il test di sabato:
15 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, esordiente)
14 Leonardo SARTO (Glasgow Warriors, 32 caps)*
13 Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*
12 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 2 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*
10 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 22 caps)
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 126 caps) - capitano
7 Abraham STEYN (Benetton Rugby, 14 caps)
6 Francesco MINTO (Benetton Rugby, 36 caps)
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 3 caps)
4 Marco FUSER (Benetton Rugby, 24 caps)*
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 5 caps)
2 Luca BIGI (Benetton Rugby, 3 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 17 caps)*

a disposizione 
16 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulosain, 86 caps)
17 Federico ZANI (Benetton Rugby, 3 caps)
18 Dario CHISTOLINI (Zebre Rugby Club, 18 caps)
19 Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 1 cap)*
20 Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby, esordiente)* 
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 63 caps)*
22 Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, esordiente)
23 Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, esordiente)*

*è/è stato membro dell'Accademia FIR "Ivan Francescato" 

Qui Fiji
John McKee, capo allenatore delle Fiji, ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà l’Italia sabato 11 novembre (ore 15, diretta DMAX canale 52 dalle 14.15) allo Stadio “Angelo Massimino” di Catania.

Il tecnico neozelandese schiera una formazione di grande esperienza, con un solo atleta – il giovane mediano di mischia Frank Lomani – ancora impegnato nel massimo campionato nazionale: la maggior parte degli altri titolari proviene infatti da club di vertice della Premiership inglese, del Top14 e del PROD2 francese.

Questa la formazione di Fiji:

15 Kini MURIMURIWALU (La Rochelle)
14 Josua TUISOVA (Toulon RC)
13 Asaeli TIKOIROTUMA (London Irish)
12 Jale VATUBUA (Pau)
11 Timoci NAGUSA (Montpellier)
10 Ben VOLAVOLA (North Harbour)
9 Frank LOMANI (Naitasiri)
8 Nemani NAGUSA (Aurillac)
7 Akapusi QERA (Agen) - capitano
6 Semi KUNATANI (Stade Toulousain)
5 Leone NAKARAWA (Racing ’92)
4 Apisalome RATUNIYARAWA (Northampton Saints)
3 Manasa SAULO (London Irish)
2 Tuapati TALEMAITOGA (Aix Marseille Provence Rugby)
1 Campese MA’AFU (Northampton Saints)

a disposizione
16 Sunia KOTO (Marcon)
17 Peni RAVAI (Bordeaux-Begles)
18 Ropate RINAKAMA (Northland)
19 Sikeli NABOU (Biarritz Olympique)
20 Mosese VOKA (Namosi)
21 Henry SENILOLI (Timisoara Saracens)
22 Levani BOTIA (La Rochelle)
23 Vereniki GONEVA (Newcastle Falcons)


I test match di novembre
​Italia v Fiji - sabato 11 novembre - Stadio “Massimino” di Catania
Italia v Argentina - sabato 18 novembre - Stadio “Franchi” di Firenze
Italia v Sudafrica - sabato 25 novembre - Stadio “Euganeo” di Padova

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Derby Roma-Lazio, saluti romani e cori antisemiti a Ponte Milvio: «Giallorosso ebreo»
Video

Derby Roma-Lazio, saluti romani e cori antisemiti a Ponte Milvio: «Giallorosso ebreo»

  • Crozza-Ventura: «L’importante era non mollare mai e io non ho mollato neanche un centesimo»

    Crozza-Ventura: «L’importante...

  • Inzaghi: «Derby sia all'insegna dello sport e dello spettacolo»

    Inzaghi: «Derby sia all'insegna...

  • Di Francesco: «Ancelotti garanzia per il futuro della Nazionale»

    Di Francesco: «Ancelotti garanzia per...

  • Di Francesco: "Schick ha una fibrosi muscolare. Lo voglio in condizioni ottimali"

    Di Francesco: "Schick ha una fibrosi...

  • Di Francesco: "Il derby è una partita che va al di là della classifica"

    Di Francesco: "Il derby è una...

  • Dimissioni sconosciute: esonerato Ventura, Tavecchio rimane al suo posto. Il commento di Massimo Caputi

    Dimissioni sconosciute: esonerato Ventura,...

  • Nicchi: «Noi arbitri al Mondiale ci andiamo comunque»

    Nicchi: «Noi arbitri al Mondiale ci...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS