Milan-Lazio/ Petkovic avvelenato:
«La partita? Vorrei rigiocarla in undici»
CALCIO
MILANO - Petko è avvelenato. Grande Milan, ma la Lazio non meritava di perdere così. In questo modo, in dieci contro undici contro una squadra fortissima, con gli equilibri saltati dopo 16 munuti di gioco.

«Non contesto il risultato, il Milan è fortissimo. Ma ho visto una Lazio grandissima, e vorrei anche andasse in campo ogni volta come qui a San Siro. La partita? Vorrei rigiocarla in undici. Perché l'espulsione molto discutibile di Candreva ha condizionato la serata». «La questione non è sul fatto che fosse fuori o dentro, ma sul rosso. Non so quanto tempo sia passato prima della decisione, forse in futuro sarà così anche per decidere altre situazioni». «Prima dell'espulsione era una partita aperta dove anche noi abbiamo tentato di aggredire l'avversario. Purtroppo dopo è cambiato un pò tutto, peccato per i primi due gol», ha aggiunto il tecnico bosniaco, secondo il quale la prima rete di Pazzini è viziata da un «chiaro fallo» di El Shaarawy su Pereirinha. «Ora - ha concluso -, spero di avere al più presto la rosa al completo perchè adesso questi pochi punti dal terzo posto ci danno ancora più morale per puntare e ottenere risultati».

Accuse moderate da Marchetti

Il portiere è severo ma anche molto diplomatico: «Ho visto bene l'azione in campo, poi l'ho rivista nel filmato: l'espulsione non c'era. Però non voglio fare polemiche, siamo tutti umani e possiamo sbagliare»

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Messaggero.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Get Adobe Flash player