ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Federer senza tempo: trionfa a Indian Wells, Wawrinka si arrende in due set

Federer senza tempo: trionfa a Indian Wells, Wawrinka si arrende in due set

Difficile dire come, ma Roger Federer deve aver trovato il modo per mandare indietro la macchina del tempo. E' ringiovanito il campione di Basilea, che, dall'alto dei suoi 35 anni, riesce di nuovo come 13 anni fa a centrare l'accoppiata primo Slam e primo Masters 100 della stagione. Dopo il trionfo agli Australian Open, Re Roger si è ripetuto sul cemento californiano di Indian Wells, battendo il finale l'amico e rivale (e connazionale) Stan Wawrinka. Federer, numero 10 del ranking mondiale e 9 del seeding, si è imposto 6-4 7-5, in un’ora e 20 minuti di gioco, su Wawrinka, di quattro anni più giovane, numero 3 del ranking mondiale e terzo favorito del seeding. E' la 20esima volta su 23 scontri diretti che il Maestro si impone sull'allievo, la quarta consecutiva, confermando quello che era stato l’esito anche nella semifinale di Melbourne, quando Roger si impose per 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3.

E' il quinto successo a Indian Wells per Federer, dopo le affermazioni del 2004, 2005, 2006 e 2012: si tratta del 90esimo trofeo messo in bacheca dal fuoriclasse elvetico in 138 finali fin qui disputate in carriera, 25esimo trionfo a livello di Masters 1000, di cui adesso è anche il più "anziano" vincitore. 

La partita è equilibrata con Roger che la vince portando a casa i punti pesanti, quelli dei momenti più caldi. Come sul 5-4 e servizio Wawrinka, quando sul 30-30 piazza due punti consecutivi, sfruttando la prima palla break che è anche set point, per intascare la frazione. O come sul 6-5 del secondo set, quando Wawrinka ha la palla del tie break ma non la sfrutta e, anzi, subisce altri due punti dell'ex numero del mondo, che gli consegnano la vittoria. Federer vince così i due appuntamenti più importanti della stagione giocata fin qui e lo fa con un tennis nuovo, in grado di ottimizzare la sua condizione fisica, comunque perfetta. Il dibattito soli - "è lui il più forte di tutti i tempi?" - è ancora una volta rilanciato. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:15

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio.
Di Massimo Caputi
Video

La Juve è travolgente mentre il Napoli si ferma. Il crollo delle milanesi favorisce la Lazio. Di Massimo Caputi

  • Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di Emiliano Bernardini

    Lazio-Palermo 6-2: il videocommento di...

  • Spalletti: «Teniamo duro fino alla fine»

    Spalletti: «Teniamo duro fino alla...

  • Tavecchio: "Il commissariamento è un atto punitivo"

    Tavecchio: "Il commissariamento...

  • Nicchi: "Moviola in campo già dalla prossima stagione"

    Nicchi: "Moviola in campo già...

  • Florenzi: «Il mio infortunio non ha indebolito la Roma»

    Florenzi: «Il mio infortunio non ha...

  • Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

    Vandali deturpano il murale di Totti a Monti

  • Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso non accetterei»

    Ranieri: «Allenare la Lazio? Adesso...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS