ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Atp Finals, Federer ko: Goffin in finale con Dimitrov

Atp Finals, Federer ko: Goffin in finale con Dimitrov

Doveva essere un preludio scontato in vista dell'epilogo già scritto, ma la semifinale di Londra ha premiato - a sorpresa - David Goffin, che per la prima volta in carriera batte Roger Federer. Una piccola grande impresa per il belga, che diventa il sesto giocatore capace di battere nello stesso torneo sia Rafa Nadal sia appunto il campione svizzero. Epilogo sorprendente non meno che inatteso alla O2 Arena. E non solo perché alla vigilia i bookmakers locali offrivano quote sbilanciatissime (a favore di Federer). L'andamento del primo set suggeriva un finale identico a quello dei sei precedenti confronti tra i due, tutti a favore dello svizzero. Doppio break, e set vinto da Federer in poco più di mezz'ora. Poi qualcosa si è inceppato. Federer ha smarrito la prima di servizio, il belga ha alzato la percentuale di risposte. Riuscendo a conquistare prima l'inerzia degli scambi, quindi una finale clamorosa. «Sinceramente però non so cosa potrò fare domani. Non ci sono parole, non so descrivere il mio stato d'animo. Sono super felice», l'incredulità di Goffin a fine match. Difficile però distinguere i suoi meriti a fronte dei demeriti di Federer che fin qui, a Londra, pur senza mai incantare, aveva dimostrato una netta superiorità sui suoi avversari. Non oggi, però. Il black-out è apparso netto e prolungato, senza attenuanti. «Fisicamente non ho avuto nessun problema - ha rassicurato Federer -. Penso che semplicemente non ho servito come avrei dovuto nei momenti decisivi del match. Lui è stato bravo ad approfittarne, meritando pienamente di vincere. Non sono mai riuscito ad esprimere il mio miglior tennis, né ad essere aggressivo come avrei voluto». Eppure, nonostante il settimo titolo nel torneo dei maestri sembrava alla sua portata, Federer non è parso così deluso. «Sono rammaricato, ho avuto le mie opportunità e non le ho sfruttare. Ma mi consola aver disputato una stagione incredibile, resto estremamente felice. Ho vissuto forse la mia migliore annata, e non vedo l'ora di continuare».

SENZA SORPRESE
Nell'altra semifinale si impone non senza sofferenze Grigor Dimitrov, favorito dalla classifica Atp, meno dal 
“momento”: il suo avversario, Jack Sock, è forse il tennista più in forma del momento. Ciononostante il bulgaro è riuscito a staccare il pass per la finale, ribaltando un match che si era messo male dopo che l'americano aveva portato a casa il prio set per 6-4. Ma Dimitrov è profondamente diverso dal giocatore che qualche anno fa avrebbe staccato la spina del match e rientra in partita di prepotenza con un 6-0 che taglia le game a Sock, mai pericoloso nemmeno nella partita decisiva, chiuda dal bulgaro sul 6-3.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Roma, Manolas gioca a biliardino con i tifosi
Video

Roma, Manolas gioca a biliardino con i tifosi

  • Nainggolan: «Con Di Francesco tutta la squadra si sente coinvolta»

    Nainggolan: «Con Di Francesco tutta la...

  • Monchi: «Il mercato? Aspettiamo Schick e Emerson»

    Monchi: «Il mercato? Aspettiamo Schick...

  • Roma-Qarabag 1-0, giallorossi agli ottavi: il videocommento di Ugo Trani

    Roma-Qarabag 1-0, giallorossi agli ottavi:...

  • Mattarella incontra i campioni della scherma paralimpica

    Mattarella incontra i campioni della scherma...

  • Juventus, Barzagli: «Con l'Olympiacos gara fondamentale»

    Juventus, Barzagli: «Con...

  • Lazio, Inzaghi parla del Var

    Lazio, Inzaghi parla del Var

  • La Roma si allena alla vigilia del Qarabag

    La Roma si allena alla vigilia del Qarabag

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS