ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Non ha gambe né braccia, il controllore gli chiede il certificato d'invalidità: la disavventura del nuotatore Croizon

Non ha gambe né braccia, il controllore gli chiede certificato d'invalidità: la disavventura del nuotatore Croizon

«TER Rouen-Paris quando un controllore chiede il mio certificato di invalidità per verificare… cosa esattamente? E non è uno scherzo». È il post di Philippe Croizon che, con hashtag “triste” e “tutto può succedere”, racconta sui social la spiacevole vicenda che l’ha visto protagonista a bordo di un treno regionale sulla tratta Rouen-Parigi. Stiamo parlando del poli-handicappato diventato uno sportivo dalle grandi gesta proprio dopo aver subito l’amputazione di tutti e quattro gli arti. Aveva 26 anni quando una scarica di 20mila volt gli ha attraversato il corpo mentre cercava di sistemare l’antenna tv di casa. Philippe è sopravvissuto: ha dovuto rinunciare a braccia e gambe ma, da allora, ha iniziato un nuovo cammino. Croizon è l’uomo che, tra le altre cose, ha attraversato la Manica a nuoto nel 2010.

La richiesta del controllore ha scatenato l’ira degli altri passeggeri e l’indignazione della rete a suon di post per niente gentili. Eppure, come ha continuato a scrivere lo stesso Philippe, «volevo prendere le cose con umorismo e non arrivare agli insulti. Questo gentiluomo ha potuto avere un brutto giorno, può essere stanco, non lo so. Generalmente con il Sncf va bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Cristiano Ronaldo si è già preso il Mondiale, ora tocca a Messi. Il videocommento di Massimo Caputi
Video

Cristiano Ronaldo si è già preso il Mondiale, ora tocca a Messi. Il videocommento di Massimo Caputi

  • Nainggolan si riprende in bagno e canta l'inno belga

    Nainggolan si riprende in bagno e canta...

  • Filippo Tortu, atleta delle Fiamme Gialle: «Il mio modello è Mennea»

    Filippo Tortu, atleta delle Fiamme Gialle:...

  • Roberto Mancini, la confessione: «Non ho giocato un minuto ai Mondiali»

    Roberto Mancini, la confessione: «Non...

  • Dai messicani agli arabi, a Mosca già inizia la festa dei tifosi

    Dai messicani agli arabi, a Mosca già...

  • Pallotta: «Con stop iter stadio mi verrete a trovare a Boston»

    Pallotta: «Con stop iter stadio mi...

  • Surf, ecco le onde artificiali nelle piscine

    Surf, ecco le onde artificiali nelle piscine

  • Max Biaggi e il dolore per la morte di Perez: il post commovente su Instagram

    Max Biaggi e il dolore per la morte di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
guastamacchianicola56
2017-09-25 22:42:58
Quello che dovrebbe prevalere tra il personale predisposto ai controlli presso i passeggeri la loro carta d'identità prerchè se la carta di riconoscimermto porta scritta una data di nascita superiore agli 80 anni, questi passeggeri senza alcun discorso stupido dovrebbero poter godere del viaggio gratuito senza dover presentare altre tessere nicola guastamacchia
ironico
2017-09-25 21:15:22
credo che anche in francia vivano il dramma della fuga dei cervelli, gli sono rimasti solo i controllori.
Nongio
2017-09-25 19:18:11
Ma.....forse il controllore era cieco?Non ci sono parole,la mamma dei cretini è sempre incinta....
lorenzovan
2017-09-25 18:52:33
come dire...l'imbecillita' e l'ottusita' non conosce frontiere
papa max roma
2017-09-25 18:42:16
leggo i post di rita64 e di scioccolade e non aggiungo altro .. hanno detto tutto loro .. d' accordissimo ..

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS