ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Lazio, pestone in partitella per Immobile, ma contro l'Inter ci sarà

Lazio, pestone in partitella per Immobile, ma contro l'Inter ci sarà

Sfida in famiglia aspettando l’Inter. La Lazio si prepara ad affrontare i nerazzurri giocando contro la Primavera nel centro sportivo di Formello. I ragazzi di Inzaghi, che ha ritrovato Immobile e Lukaku, hanno avuto la meglio contro i giovani di mister Bonacina. L’attaccante della Nazionale sembra aver smaltito il problema al flessore della coscia destra, ma ha concluso in anticipo la partitella a causa di un pestone. Nulla di preoccupante per la punta di Torre Annunziata che vuole esserci a tutti i costi domenica sera all’Olimpico. Lo staff tecnico insieme a quello medico deciderà solo a ridosso del match se schierarlo dal primo minuto, ma le sensazioni sono positive.

INFERMERIA
Meno possibilità di rientrare nella lista dai convocati, invece, per Marco Parolo, che oggi ha assistito all’amichevole dalla panchina. Il mediano non ha ancora superato il problema all’adduttore e continuerà a lavorare per cercare di tornare a disposizione il prima possibile. In campo non si è visto neanche Luis Alberto (infortunio all’adduttore) oltre a Caceres e Leiva, rimasti fuori per riposo precauzionale. In difesa resta il dubbio de Vrij: Inzaghi oggi lo ha provato in coppia con Bastos e Radu. Se non dovesse essere schierato al suo posto giocherà Luiz Felipe.

BOMBER D'EUROPA
Intanto, Ciro Immobile, attuale capocannoniere del campionato di Serie A, festeggia il primato di reti in Europa League. Con la vittoria dell’Atletico Madrid sul Marsiglia ieri sera si è chiusa la competizione europea. Nella graduatoria dei "top scorer" il bomber laziale figura al primo posto con 8 gol in 582 minuti giocati, a pari merito con Aritz Aduriz dell’Athletic, che invece ha disputato ben 801 minuti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lazio-Inter, il videocommento di E. Bernardini
Video

Lazio-Inter, il videocommento di E. Bernardini

  • Bonolis: «De Vrij? Speriamo pensi al futuro»

    Bonolis: «De Vrij? Speriamo pensi al...

  • Ibi18, folla di vip al Foro per Tennis&Friends: tra sport e solidarietà

    Ibi18, folla di vip al Foro per...

  • Ibi18, salute e prevenzione a Tennis&Friends: check-up gratuiti al Foro

    Ibi18, salute e prevenzione a...

  • Roma in partenza per Reggio Emilia: c’è anche Defrel

    Roma in partenza per Reggio Emilia:...

  • Di Francesco: "La società mi ha assicurato che Alisson resterà alla Roma"

    Di Francesco: "La società mi ha...

  • Funerali Anzalone, il saluto della Roma e del Cucs

    Funerali Anzalone, il saluto della Roma e...

  • Internazionali, il saluto di Roberta Vinci ai tifosi

    Internazionali, il saluto di Roberta Vinci...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
Scioccolade
2018-05-17 21:48:28
parecchi anni fa se non ricordo male un giovanissimo Primavera in allenamento causò un grave infortunio a Paul Gascoigne, che di infortuni gravi ne aveva già subito un altro in Inghilterra. Quel ragazzino si chiamava Alessandro Nesta e avrebbe lasciato una traccia ben più profonda nella storia della Lazio rispetto a Gascoigne. Mi basterebbe che questo ragazzino che ha mollato er pestone a Ciro (con conseguenze molto più limitate di quelle di Gazza, spero) avesse un decimo del talento del grandissimo Alessandro ....

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS