ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, Ancelotti: «Convinto da un progetto innovativo, siamo competitivi»

Napoli, Ancelotti: «Convinto da un progetto innovativo, siamo competitivi»

«Spero di essere apprezzato da subito, non ho bisogno di tempo. Conosco benissimo le aspettative dell'ambiente. So benissimo il valore del club e dei giocatori. Ho accettato volentieri questa sfida per tutte queste circostanze che ho elencato». Carlo Ancelotti spiega ai tifosi, durante un incontro nel teatro di Folgarida, i motivi che lo hanno spinto ad accettare la proposta del presidente De Laurentiis di allenare il Napoli. «Il progetto - dice il tecnico di Reggiolo - è innovativo. Si vuole crescere. I ragazzi hanno un alto livello di conoscenza, tecnica e tattica. Sono convinto che sarà una bellissima esperienza per tutti, non una sfida».

«Sono aziendalista, lavoro per il Napoli, devo conoscere le strategie e so pure che il Napoli non ha il fatturato di Bayern o Real Madrid. La strategia di mercato è stata fatta di comune accordo col club», aggiunge Ancelotti. «Un allenatore - dice il tecnico di Reggiolo - deve essere aziendalista, perché deve avere il supporto della società e dei giocatori. Parlare di altri giocatori è come dire che non mi piacciono quelli che ho». «Il gruppo - spiega Ancelotti – è molto sano e formato da giocatori bravi. Abbiamo una squadra tecnica, con Zielinski, Hamsik, poi ci sono ragazzi forti come Rog e Diawara. Fabian Ruiz è bravo, posso utilizzare tutti mantenendo un buon livello. Hamsik ha le qualità giuste per fare il regista, sono sicuro che in quella posizione può fare bene. Lo stiamo provando. Diawara ce lo invidiano le altre squadre». «Il Napoli - dice - mi è sempre piaciuto per il modo di giocare. Tante cose le sanno, non occorre spiegare tanto, hanno i tempi giusti e sono compatti. Non voglio fare rivoluzioni». «Da piccolo - conclude Ancelotti - avevo il motorino e a volte avevo il gas troppo alto o basso e mio nonno mi diceva di regolare con l'apparecchietto giusto il gas. La squadra ha bisogno solo di essere un po' regolata. È indispensabile utilizzare più giocatori possibili. L'organizzazione è indispensabile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Roma, applausi dei tifosi a Monchi al ​Tre Fontane
Video

Roma, applausi dei tifosi a Monchi al ​Tre Fontane

  • Kluivert: «La Roma un grande step per la mia carriera. Totti un punto di riferimento»

    Kluivert: «La Roma un grande step per...

  • Monchi: «Datemi fiducia. Via da Roma se non vinco entro due anni»

    Monchi: «Datemi fiducia. Via da Roma...

  • Roma, Monchi: «Per Alisson un'offerta fuori mercato»

    Roma, Monchi: «Per Alisson...

  • Ritiro Roma, la sintesi dell'allenamento pomeridiano del decimo giorno

    Ritiro Roma, la sintesi dell'allenamento...

  • Alisson in partenza per Liverpool: «Un saluto ai tifosi della Roma»

    Alisson in partenza per Liverpool: «Un...

  • Napoli calcio, la nuova maglietta con il logo della pantera

    Napoli calcio, la nuova maglietta con il...

  • Lazio, sfida in bicicletta Lulic-Radu

    Lazio, sfida in bicicletta Lulic-Radu

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS