ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli-Fiorentina 0-0: poche emozioni, zero gol

Napoli-Fiorentina 0-0: poche emozioni, zero gol

NAPOLI - Il Napoli non vince più. Gli azzurri frenano pure contro la Fiorentina: finisce 0-0 al San Paolo e la squadra di Sarri sciupa la ghiotta occasione di tornare in vetta  alla classifica dopo il pareggio tra Juventus e Inter. I padroni di casa non sono ancora brillanti. Mertens è forse l’emblema di un Napoli che ha smarrito i meccanismi consolidati: il belga sciupa l’occasione più ghiotta nella ripresa. La Fiorentina, dal canto suo, merita il risultato positivo: mette paura al Napoli nel primo tempo, poi si limita a controllare.
IL NAPOLI PARTE FORTE, POI CALA. La partenza del Napoli è incoraggiante: gli azzurri provano a scrollarsi di dosso una settimana difficile. Pressing ai limiti dell’area della Fiorentina e grande intensità. L’occasione migliore è per Jorginho che spara alto da buona posizione dopo lo slalom di Mertens. E’ solo un sussulto. I problemi sono dietro l’angolo e tornano inesorabili. Alla Fiorentina basta aumentare la velocità nella circolazione della palla per mettere in difficoltà il Napoli. Benassi e Veretout sono molto precisi. I viola alzano il baricentro, Thereau non dà punti di riferimento e dialoga bene con Simeone. I pericoli maggiori sono tutti targati Fiorentina: Reina blocca la conclusione di Benassi e dice no due volte al Cholito Simeone.  Il Napoli non riesce a reagire. Mertens si accende a tratti, Hamsik è sottotono, così come Callejon. Zielinski a volte fa pure il centravanti per creare spazi ma il meccanismo non funziona.
AZZURRI PIU’ CONVINTI. I padroni di casa affrontano la ripresa con maggiore determinazione e provano a sbloccare il risultato. Zielinski colpisce il palo al 10’ con la complicità di Sportiello. Ci prova pure Hamsik al 13’ ed è l’unico vero sussulto del capitano.  La chance più clamorosa capita sui piedi di Mertens: scatta sul filo del fuorigioco sulla progressione di Allan, ma si fa ipnotizzare da Sportiello e spara addosso al portiere della Fiorentina. Il Napoli progressivamente si spegne: Sarri sostituisce Zielinski e Allan – tra i migliori degli azzurri – con Rog e Ounas. Non accade più nulla. Finisce così. Il Napoli si è fermato.

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Totti: stadio Flaminio, ridiamogli decoro e dignità
Video

Totti: stadio Flaminio, ridiamogli decoro e dignità

  • Fiorentina-Lazio 3-4, «Partita condizionata dall'arbitro»: il videocommento di E. Bernardini

    Fiorentina-Lazio 3-4, «Partita...

  • Per scudetto e Champions tutto è in gioco. Il videocommento di Massimo Caputi

    Per scudetto e Champions tutto è in...

  • Roma-Genoa 2-1, «Risultato sofferto e striminzito»: il videocommento di Ugo Trani

    Roma-Genoa 2-1, «Risultato sofferto e...

  • Verdone, Enzo Salvi e «'sto Liverpool malefico»: il videomessaggio romanista

    Verdone, Enzo Salvi e «'sto...

  • Nonna Rossella compra il biglietto per Roma-Liverpool e piange di felicità

    Nonna Rossella compra il biglietto per...

  • Folla davanti ai Roma Store: più di 1000 tifosi per i biglietti di Roma-Liverpool

    Folla davanti ai Roma Store: più di...

  • Di Francesco: "Vietato pensare al Liverpool"

    Di Francesco: "Vietato pensare al...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS