ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma fantastica: stende lo Shakhtar con Dzeko (1-0) e vola ai quarti dopo 10 anni

Roma fantastica
stende lo Shakhtar
con Dzeko e vola ai quarti di Champions

L'Olimpico festeggia e canta, come in certe notti del passato. La Sud regala musica giallorossa. Anche perché Dzeko è ancora qui e si vede. Tocca a lui, con l'unico gol della serata, firmare la promozione ai quarti di Champions (1° gol in casa in questa edizione): 1 a 0 contro lo Shakhtar Donetsk, quanto basta per ribaltare il 2 a 1 dell'andata. Ha scelto bene, a gennaio, di restare nella Capitale. Preferita a Londra, su consiglio della signora Amra. Di Francesco non finirà mai di ringraziarla. Perché, con il suo centravanti, ha riportato dopo 10 anni la sua Roma tra le migliori 8 d'Europa, come fecero anche Liedholm nella Coppa dei Campioni del 1984 e Spalletti nel 2007 e nel 2008.
 

 

STESSA TRACCIA
La Roma fa passare la notte più tranquilla dell'annata ad Alisson. Che non deve mai intervenire e chiude il match con il 16° clean sheet stagionale. In Champions non ha mai preso gol in casa: 4 su 4. E' l'efficacia del 4-1-4-1 di Di Francesco che sa come bloccare lo Shakhtar, spregiudicato quando avanza con il 4-2-31e non abbastanza organizzato quando difende con il 4-4-2. Il lavoro di Nainggolan e soprattutto di Strootman è decisivo per preparare la trappola, scattata poi all'inizio della ripresa. Come lo scorso 3 marzo, contro il Napoli al San Paolo, il segreto è piazzare la ripartenza al momento giusto. Strootman verticalizza per Dzeko che umilia Pyatov: palla sotto le gambe e rete della qualificazione. Ordets si fa cacciare e Fonseca, in inferiorità numerica, non può far altro che arrendersi. 

PERCORSO IN COPPIA
L'Italia, insomma, avrà con 2 club ai quarti di Champions dopo 11. Nel 2007 si ritrovarono insieme il Milan, capace di alzare poi il trofeo ad Atene, e proprio la Roma. In questa edizione, con i giallorossi, c'è la Juve, finalista nel 2015 e nel 2017. Nel prossimo turno è possibile anche il derby. Ma in attesa di conoscere il destino di Conte, atteso con il Chelseadomani sera al Camp Nou dal Barcellona, sono già 3 gli allenatori italiani promossi. Con Allegri e Di Francesco, c'è pure Montella che con il Siviglia ha vinto a Manchester, eliminando lo United di Mourinho. L'impresa di Vincenzino è da accostare a quella di Eusebio, il debuttante che, lasciando la sua impronta più in Europa che in Italia, permette a Pallotta di incassare altri 12 milioni. Sono già 60 quelli incassati per la partecipazione a questa Champions. Gli introiti dovrebbero dare certezze per il futuro, limitando le dismissioni tecniche che spesso in passato hanno impoverito la rosa.            .
 

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Nzonzi a Villa Stuart per le visite mediche
Video

Nzonzi a Villa Stuart per le visite mediche

  • Roma, Nzonzi arriva a Ciampino

    Roma, Nzonzi arriva a Ciampino

  • Europei, Italia d'oro nei tuffi sincro e nel fondo

    Europei, Italia d'oro nei tuffi sincro e...

  • Lazio, 12-0 al Victoria Clarholz: gli highlights

    Lazio, 12-0 al Victoria Clarholz: gli...

  • La Roma è rientrata dalla tournée negli Usa

    La Roma è rientrata dalla...

  • Roma, Olsen beffato: Florenzi fa il cucchiaio

    Roma, Olsen beffato: Florenzi fa il cucchiaio

  • Roma, De Rossi: "Decido io quando smettere, ma non mi trascinerò fino a 39 anni"

    Roma, De Rossi: "Decido io quando...

  • Roma, Di Francesco: "Il mercato è ancora aperto, abbiamo preso giocatori di prospettiva"

    Roma, Di Francesco: "Il mercato...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 64 commenti presenti
papa max roma
2018-03-14 19:01:54
perfino l' arbitro ha capito che era la roma che doveva passare .. ma ha avuto bisogno di un' ora per capirlo .. arbitri inadeguati .. ma da dove li prendono ?
papa max roma
2018-03-14 18:59:22
E bravo cappero .. sportivo e simpatico .. scherzi a parte .. siamo in tanti a sperare che roma e lazio vadano entrambe in champions al prossimo anno .. lasciamo spazio e tranquillita' a milan e soprattutto a inter e al signor spalletti che fa un lavoro dorato e guadagna tanti soldi dorati e non le poche centinaia o pochissime migliaia di euro di noi mortali .. noi .. gli sfigati .. hai ragione spalle' .. a milano hai finalmente trovato un giornalismo calcistico di un livello nettamente superiore rispetto a roma .. dove tutti ce l' avevano con te .. ma gia' hai cambiato idea .. ciaooooneeeeeeeeeeeeee ....
Scioccolade
2018-03-14 18:28:05
complimenti ai cugginetti e aaa Maggica, che ha fatto la partita tignosissima che doveva fare sapendosi inferiore come tecnica in velocità. Giusto così. Questi ucraini mi sono sembrati spocchiosi, convinti della loro superiorità, e questo nel calcio come nella vita porta solo disastri. E poi bisognerà pur dire qualcosa su questa smania del "possesso palla". A che serve tenerla per 3/4 della partita, sparo a caso, se poi non fai UN TIRO UNO verso la porta? Non ricordo UN SOLO intervento di Alisson, e ricordo un solo pericolo vero per la Roma, in pieno recupero, con quell'azione sulla sinistra, il cross e l'attaccante che è arrivato in ritardo di un amen. E mo? Moplen! si sarebbe detto una volta. Vediamo chi vi capita, ma ....aho'! Nun ve mettete in testa idee strane! E me riccomanno de dà un premietto ai raccojipalle, vero 12° in campo!
lyon
2018-03-14 18:11:47
lazialetti miei, amici campestri, amanti delle campagne romane, uomini dedicati a oliare gli ingranaggi dei trattori e assidui frequentatori dei Cotral blu, vi dico una cosa: noi siamo arrivati ai quarti e, a meno di sorteggi clamorosamente positivi (cosa che da quando c'e' Tempestilli, non succede mai) tipo Roma- Siviglia con Banega e Muriel infortunati, ci fermermo ai quarti. Ma arrivare ai quarti dopo aver vinto il girone, e' già motivo di orgoglio, cosa che non capirete mai, visto che mai arriverete ai quarti della Champions, innanzitutto perche' alla champions bisogna partecipare e secondo perche' con Bastos e Wallace predendereste tanti schiaffoni già nel girone. Noi ci si ferma ai quarti. Ma va benissimo così. Avremo Roma-Manchetser City, grazie lo stesso, ascolteremo altre due volte l'inno della champions e voi farete zapping di fronte la TV gufando in pantofole. A noi va bene così. Tutto e' poco a poco, ci stiamo abituando alla competizione, ad arrivare sempre più lontano. Serate come quelle di ieri le viviremo nel nostro futuro stadio. Ad maiora!
Scioccolade
2018-03-14 19:27:29
attento a nun allargatte cooo stadio comanda' .... già so' parecchi anni, da Tom Di Benedetto e er barcarolo Luisseriche che er progggggetto ve doveva ave' portato scudi su scudi ... e si nun sbajo tu l'avevi vaticinato pure quest'anno .... Il futuro è scritto sulla sabbia Lacazze'.... polvere semo e polvere torneremo .... e me riccomanno er PallottArena ... state a buon punto, i raccattapalle ce l'avete già ..abbasta che je fate 'o stadio intorno! E che ce vo'!

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS