ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

Lorenzo: «Fino a Le Mans volevo restare alla Ducati, poi...»

Lorenzo: «Fino a Le Mans volevo restare alla Ducati, poi...»

«Il mio obiettivo e la mia priorità era restare alla Ducati per completare il lavoro che avevo intrapreso fin dallo scorso anno. Questo era il mio pensiero fino a Le Mans, poi ho capito che la Ducati voleva sostituirmi ed ho cercato un'altra soluzione». Jorge Lorenzo lo ha rivelato durante la conferenza stampa al Montmelò. La Honda, con la quale correrà nelle prossime due stagioni, passa per essere una moto non facile: «Tutti mi guardano come se fossi un debuttante nel Motomondiale, ma io posso essere veloce e vincente con qualsiasi tipo di moto ed in ogni categoria, ho questa dote. In Honda sarà una sfida difficile, ma so di poterla vincere. Ora però, e fino all'ultima gara - ha assicurato il pilota spagnolo - darò tutto per ottenere il meglio con questo team, così come feci con la Yamaha prima di lasciarla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Di Francesco "Pastore e Cristante possono coesistere. Non cambio modulo"
Video

Di Francesco "Pastore e Cristante possono coesistere. Non cambio modulo"

  • Di Francesco: "Squadra migliorata? Vedremo, ma dobbiamo sfoltire"

    Di Francesco: "Squadra migliorata?...

  • Torino, visite mediche per Zaza

    Torino, visite mediche per Zaza

  • Napoli, la squadra arriva a Roma per il match con la Lazio

    Napoli, la squadra arriva a Roma per il...

  • Monchi: "La Roma vende ma compra tanto e Pallotta non dice mai no"

    Monchi: "La Roma vende ma compra tanto...

  • Monchi: "Esterno alto? Siamo al completo" -

    Monchi: "Esterno alto? Siamo al...

  • Nzonzi: «Pronto a fare concorrenza a De Rossi, ma possiamo giocare insieme»

    Nzonzi: «Pronto a fare concorrenza a...

  • Nzonzi: "Pronto a fare concorrenza a De Rossi, ma possiamo giocare insieme"

    Nzonzi: "Pronto a fare concorrenza a De...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
mauix
2018-06-15 12:40:49
A me fa pensare più la riduzione drastica dell'ingaggio che la convivenza con Marquez. Non si è mai visto un top driver cambiare team con un ingaggio ridotto del 70%. A dispetto dei risultati passati forse ha rischiato addirittura di rimanere a piedi!!!!!

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS