ACCEDI AL Il Messaggero.it


oppure usa i dati del tuo account

​Bonucci, il motivatore: «Questo bagno di umiltà gli farà bene». Lui replica: «Mi dissocio completamente»

​Bonucci, il motivatore: «Questo bagno di umiltà gli farà bene». Lui replica: «Mi dissocio completamente»

«Bonucci è un soldato non nato campione e questo bagno di umiltà gli farà bene»: così Alberto Ferrarini, il motivatore dell'ex bianconero oggi al Milan e finito al centro delle critiche e delle polemiche dopo tante prestazioni opache e il 'rossò rimediato ieri contro il Genoa a San Siro. Intervenuto a Tutti Convocati su Radio 24, Ferrarini ha parlato della sua esperienza professionale «nei confronti di questo ragazzo che conosco da quando era in tribuna a Treviso, parliamo del 2008. Per me è sempre stato il soldato in primis di Antonio Conte, e poi è stato un soldato comunque della Juventus, un soldato, un uomo della triade Buffon, Barzagli e Chiellini. Quindi - aggiunge - con tutto il rispetto io penso che se dovesse fare questo passo indietro (rinunciare alla fascia di capitano, ndr) e tornare nel suo ruolo, riuscirebbe a dare il meglio dov'è più accentratore. Quindi magari meno responsabilità, perchè lui deve focalizzarsi totalmente su sè stesso».

«Leonardo - prosegue Ferrarini - è un giocatore che fondamentalmente, a differenza di altri, non è nato campione: è diventato un campione. Lo è diventato attraverso il lavoro, il sacrificio, ma soprattutto attraverso la centralità che lui ha di se stesso. Lui ha una grande voglia di rivalsa. L'espulsione di ieri secondo me è come dire di chiudere un capitolo: condivide e accetta le critiche giuste perché non è il Leonardo Bonucci della Juventus, però lui ha fame di tornare più forte anche di prima. Di Leonardo la cosa che mi piace di più, oltre al fatto che è una persona molto disponibile, è una persona estremamente intelligente, dove trasmuta il negativo in positivo. Lui ha ben capito che ieri ha toccato il fondo. Magari è stato anche sfortunato, ma non mi piace, la sfortuna per me non esiste. Per me esiste comunque questa situazione, quindi game over nel senso come dire: ok, ora si riparte più forti di prima, più affamati di prima. Abbiamo già deciso cosa dobbiamo fare, io sono felice, lui lo è più di me, e andiamo avanti cercando semplicemente di fare quello che abbiamo fatto: migliorarsi sempre di un millimetro e questo è il nostro obiettivo». «Questo bagno di umiltà gli ha fatto bene - conclude Ferrarini -: guardiamo quest'estate com'è stato accolto al Milan: queste cose qui gli hanno spedito il suo ego al 50esimo piano di un grattacielo. Adesso ha avuto una ridimensionata e secondo me questa è un cosa che gli tornerà molto, molto bene».

Immediata, o quasi, la replica di Bonucci. «Mi dissocio completamente da quanto è stato detto oggi da Alberto Ferrarini, che non corrisponde al mio pensiero».
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Gandini: «La Lega di Serie A non è responsabile del fallimento Italia»
Video

Gandini: «La Lega di Serie A non è responsabile del fallimento Italia»

  • Highlights campionato calcio a 5

    Highlights campionato calcio a 5

  • Ministro Lotti: «Il calcio italiano va rifondato»

    Ministro Lotti: «Il calcio italiano va...

  • Malagò: «Fossi in Tavecchio mi dimetterei»

    Malagò: «Fossi in Tavecchio mi...

  • Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al calcio italiano"

    Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al...

  • Italia, la pagina più nera del pallone azzurro: il commento di Massimo Caputi

    Italia, la pagina più nera del...

  • Italia-Svezia 0-0, azzurri fuori dal Mondiale: il videocommento di Ugo Trani

    Italia-Svezia 0-0, azzurri fuori dal...

  • Italia-Svezia, l'entusiasmo dei tifosi Azzurri a San Siro

    Italia-Svezia, l'entusiasmo dei tifosi...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
sognatore romanista
2017-10-23 20:56:13
Un rubentino resta rubentino...sempre!

CALCIO

MOTORSPORT

TENNIS